Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

L’Andrea Costa non si accontenta Ora serve un passo per i playoff

Al PalaRuggi arriva Civitanova: i biancorossi, già salvi, vogliono due punti per continuare a sognare

luca monduzzi
Sport
A sinistra Nicola Calabrese, class 2001, in azione contro Teramo (Alive)
A sinistra Nicola Calabrese, class 2001, in azione contro Teramo (Alive)
A sinistra Nicola Calabrese, class 2001, in azione contro Teramo (Alive)

di Luca Monduzzi

Salvi, ma non per questo accontentati. Con questo spirito l’Andrea Costa scende in campo oggi pomeriggio alle 18 (arbitri Chiarugi e Mariotti) nella sfida che al PalaRuggi la vedrà opposta a Civitanova, per raccogliere gli ultimi punti necessari a centrare l’obiettivo playoff, dopo avere già intascato quello della permanenza in A2.

"Ci rende molto orgogliosi l’avere raggiunto l’obiettivo primario con cinque giornate di anticipo e questo è la cartina al tornasole del grande lavoro che i ragazzi hanno fatto durante l’anno – confida coach Federico Grandi –, anche se da alcuni mesi abbiamo virato su un obiettivo più prestigioso che potrebbe valorizzare ancora di più l’ottima stagione che stiamo facendo, per cui siamo ancora molto concentrati. Infatti già dopo Faenza più che alla salvezza matematica, eravamo più rammaricati per non aver trovato due punti per i playoff e per questo abbiamo grande determinazione a riprendere il nostro percorso, sapendo che ci sarà da lavorare tanto".

E questa volta la salute sembra sorridere alla causa biancorossa.

"Due settimane molto travagliate finalmente siamo al completo e abbiamo recuperato dall’influenza tutti i ragazzi, riuscendo a trovare tutti una buona condizione fisica, anche chi come Fazzi, Wiltshire o Carnovali aveva saltato parecchi giorni di allenamenti. Sappiamo quanto sia importante per noi contare su tutti i componenti, per avere una rotazione ampia ed esprimere un gioco intenso per tutti i 40’. Con Faenza ha influito il calo fisico e negli ultimi 5’ la gestione dei possessi importanti, per questo stiamo lavorando per gestire e controllare al meglio quei frangenti".

Contro una Civitanova con appena tre vittorie all’attivo (l’ultima con Jesi a fine febbraio) coach Grandi invita i suoi alla massima attenzione. "Civitanova lotta per un obiettivo importante e siamo sicuri e convinti che verranno a Imola molto determinati a trovare i due punti, così come sarà per tutte le prossime avversarie, visto che tutte le squadre ormai lottano per un obiettivo. Da parte nostra c’è la massima consapevolezza dell’importanza della partita e dovremo farci trovare pronti fin dall’inizio ad affrontare una battaglia, approcciandola con grande attenzione, facendo attenzione anche ai minimi particolari".

Le altre gare (26esimo turno): Luiss Roma–Cesena, Teramo–R.S. Rieti; Senigallia–Rimini; Montegranaro–Ozzano; Giulianova–Faenza; Npc Rieti–Jesi; Roseto–Ancona.

La classifica: Rimini, Roseto 40; Npc Rieti 38; R.S. Rieti 36; Ancona 32; Senigallia, Ozzano 30; Faenza 24; Cesena, Teramo, Luiss Roma 22; Jesi 17; Giulianova, Civitanova 6; Montegranaro 4.

Luca Monduzzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?