Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

L’Imolese verso i playout: tutti gli scenari

Se i rossoblù eviteranno l’ultimo posto, avranno comunque il fattore campo a sfavore nelle sfide decisive per non retrocedere

andrea voria
Sport

di Andrea Voria

L’Imolese, se disputerà i playout, non lo farà quasi sicuramente usufruendo della condizione di vantaggio del fattore campo e dei due risultati su tre al termine dei centottanta minuti. A differenza delle ultime due stagioni, dove contro Arzignano e Fano questo aspetto risultò fondamentale per il mantenimento della categoria, quest’anno, se i rossoblù arriveranno a giocarsi nuovamente tutto nella doppia sfida, dovranno per forza farlo con un atteggiamento diverso, perché l’unico risultato possibile sarà la vittoria. L’Imolese è infatti al penultimo posto a quota 31 punti. Dietro c’è il Grosseto a quota 30, davanti appaiate a 35 punti ci sono Viterbese, Fermana e Pistoiese, che proveranno addirittura a staccare i rossoblù. Cosa dice infatti il regolamento? L’ultima retrocede direttamente in serie D, i playout si disputano con i seguenti incroci: quintultima contro penultima e quartultima contro terzultima, a patto però che fra le avversarie vi siano al massimo sette punti di distanza in classifica. L’Imolese, quindi, per prima cosa deve scongiurare il rischio ultimo posto e, con ancora tre partite a disposizione, d’ora in avanti è necessario fare al massimo un punto in meno del Grosseto, contro cui l’Imolese ha il vantaggio negli scontri diretti.

I toscani alla prossima vanno a Pescara, l’Imolese invece deve guastare la festa al Modena, due sfide sulla carta proibitive per entrambe. I rossoblù, poi, dovranno per forza battere una Vis Pesaro senza più obiettivi in stagione e giocarsi il tutto per tutto all’ultima a Pescara, sperando che i biancazzurri non abbiano più velleità per il terzo o il quarto posto. Il Grosseto, invece, ha sulla carta due sfide agevoli, in termini di motivazioni: Lucchese e Olbia, per cui all’Imolese serviranno verosimilmente sei punti per blindare la partecipazione ai playout. I rossoblù, però, dovranno stare attenti anche a chi è davanti. Una sconfitta a Modena nel match di sabato, comprensibile, e una concomitante vittoria di una fra Pistoiese, Fermana e Viterbese, potrebbe la squadra di Fontana a esattamente sette punti di distanza dalla quintultima. A otto punti di distanza, come detto, i playout non si disputano e anche la penultima retrocede direttamente. Insomma, l’Imolese non può più sbagliare se vuole raggiungere l’obiettivo del mantenimento di categoria, che a ottobre sembrava una formalità ma che è stato gettato alle ortiche fra i mesi di novembre, dicembre e soprattutto febbraio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?