Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mar 2022

Padovan e Benedetti gol Ma la Reggiana ne fa 5

L’Imolese, sotto già al 1’, riesce ad agguantare il pareggio su rigore. Poi i granata spingono sull’acceleratore e chiudono la gara senza troppa fatica

28 mar 2022

Reggiana

5

Imolese

2

REGGIANA (4-3-3): Venturi; Luciani, Rozzio, Cauz, Contessa; D’Angelo (23’ st Sciaudone), Cigarini (29’ st Radrezza), Rossi; Arrighini (23’ st Rosafio), Zamparo (29’ st Scappini), Lanini (34’ st Neglia). Voltolini, Marconi, Camigliano, Libutti, Porcino, Muroni. All. Diana.

IMOLESE (4-3-3): Santopadre (1’ st Angeletti); Angeli (28’ st Cerretti), Rinaldi, Vona, Lia; A. Lombardi (28’ st La Vardera), D’Alena, Benedetti; L. Lombardi (1’ st De Feo), Padovan (28’ st Belloni), Romano. A disposizione: Boscolo Chio, Manzo, Milani, Palma. All.: Fontana.

Reti: 1’ pt Arrighini, 26’ pt Padovan (R), 33’ Zamparo, 40’ Contessa, 65’ Rozzio, 85’ Rosafio, 88’ Benedetti.

Arbitro: Carella di Bari

Note: ammoniti Cauz, Lanini, Neglia, angoli 9-1, recupero 1’-3’.

Finisce in goleada la partita al Città del Tricolore. Troppo divario tra Reggiana e Imolese, con la squadra di Diana che vince per 5-2. L’Imolese mantiene il penultimo posto, ma vede assottigliarsi il vantaggio sul Grosseto ultimo, ora distante un solo punto. Davanti, invece, vince la Viterbese, che sale a 34 agganciando la Fermana. Proprio i marchigiani saranno i prossimi avversari degli uomini di Fontana, in una gara che ha tutta l’aria di essere decisiva: l’appuntamento è domenica al Galli alle ore 14,30.

L’inizio di partita è subito in salita. L’Imolese non tocca palla e si trova subito sotto: il lancio da destra di Rossi trova la torre di Contessa per l’accorrente Arrighini, che dopo venti secondi calcia di prima e batte Santopadre.

L’Imolese si ricompone e comincia a giocare, rischiando però più volte il 2-0. Lanini e Zamparo vanno vicini al gol, ma l’Imolese alla seconda azione offensiva guadagna un rigore per fallo di D’Angelo su Alessandro Lombardi. Dal dischetto, trasforma Padovan al 26’ (foto Alive).

La Reggiana però non ci sta e grazie a Zamparo trova un super gol al 33’, con un destro a fil di palo da grande centravanti. Al 40’ la Reggiana segna la terza rete con Contessa, in maniera molto fortunosa, visto che il cross sbilenco del terzino diventa un tiro che bacia il palo e batte Santopadre. L’Imolese protesta per un netto fallo di mano nell’azione, ma va al riposo sotto 3-1.

Nella ripresa, cambio in porta con Angeletti per Santopadre e De Feo per Luca Lombardi. Il ritmo rimane intenso da una parte e dall’altra, anche se è la Reggiana a fare la partita e a sfiorare il 4-1 a più riprese, prima con Lanini al 54’, poi con Arrighini al 61’. I granata non la chiudono e l’Imolese rischia di riaprirla, con una carambola in area che favorisce Padovan, che si divora il 3-2 al 62’.

Al 65’, però, la Reggiana trova il gol, con Rozzio che batte Angeletti di testa su cross di Rossi. Da quel momento è un tiro a bersaglio, con l’Imolese che si salva e prova in contropiede, ma capitola definitivamente all’85’ dopo il sinistro di Rosafio a botta sicura.

Sul finale, c’è spazio per il gol della bandiera, firmato da Benedetti, il migliore della squadra di mister Fontana.

Andrea Voria

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?