Quotidiano Nazionale logo
1 apr 2022

Romagna, attacco e difesa d’argento per il salto

Meno cinque. Sono i turni del girone B del campionato di serie A2 che mancano alla conclusione della stagione regolare. La Pallamano Romagna occupa la piazza d’onore della classifica, dietro al Cingoli, con ruolino di marcia costituito da 19 successi e solamente due battute d’arresto.

Le sconfitte sono arrivate proprio con la capolista Cingoli.

Gli arancioblù possiedono il secondo migliore attacco con 711 reti, subito dietro ai marchigiani (746) e la seconda retroguardia con 531 gol incassati, sempre dietro il battistrada.

Nell’ottica delle Final Six in programma dal 18 al 22 maggio a Chieti, la formazione allenata da coach Domenico Tassinari (Isolapress) è già qualificata insieme alla formazione di Cingoli.

Le due avversarie provenienti dal girone A non sono ancora definite visto che il Malo è in testa con 39 punti ma Arcom, Molteno e Torri sono ancora in corsa per ottenere un posto al sole. Nel raggruppamento meridionale il Fondi è lanciatissimo verso l’approdo in Abruzzo perché guida la graduatoria con 30 punti mentre Ragusa e Lanzara inseguono a quota 22 con due partite da recuperare.

I sei team partecipanti sono suddivisi in due gironi all’italiana con successive semifinali incrociate e finalissima per il primo e secondo posto.

Le squadre che si sono aggiudicate la prima e la seconda posizione al termine delle Final Six salgono di categoria approdando nella massima serie nazionale.

Chi vince la competizione vince anche la Coppa Italia.

Per quanto riguarda le retrocessioni, invece, nel girone in cui è inserita la Pallamano Romagna, Prato e Bologna United conoscono già il proprio destino nefasto mentre per la terza squadra che scenderà di categoria è una lotta tra Casalgrande, Pescara, Follonica e Ambra.

Una delle tre raggiungerà Prato e United.

Mirko Melandri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?