Imola, 25 aprile 2018 - Nell'aria ormai da tempo, il matrimonio tra Formula Imola e Dorna è destinato a continuare anche nel prossimo futuro. Almeno fino al 2020, secondo il contratto firmato dai vertici dell’Autodromo e dai promotor spagnoli: un’intesa che garantisce appunto la permanenza della Superbike in riva al Santerno per altre due edizioni (e non tre come sembrava all’inizio, nonostante si tratti formalmente di un rinnovo triennale). L’annuncio è arrivato ieri sera, durante la presentazione del round imolese del campionato mondiale riservato alle moto derivate dalla serie (11-13 maggio) che si è svolta a Milano alla presenza di Stefano Pacchioli (direttore operativo e amministratore delegato WorldSbk) e Uberto Selvatico Estense (presidente Formula Imola). Un rinnovo che porterà a 18 le edizioni del mondiale Sbk all’Enzo e Dino Ferrari. Un tracciato che ha visto imprese leggendarie come l’epico duello tra Edwards e Bayliss nel 2002 o la vittoria iridata di Biaggi con l’Aprilia nel 2010. E che continua ad offrire gare spettacolari ad ogni edizione, tanto da richiamare decine di migliaia di appassionati: nel 2017 furono oltre 75mila, secondo round più seguito di tutto il campionato.

Presentata ieri anche la madrina dell’edizione 2018, Aida Yespica, che prosegue nella tradizione di splendide attici e show-girl presenti a Imola, come Belen Rodriguez, Raffaella Fico e Cristina Buccino. Guardando invece al futuro, importante novità per l’appuntamento 2019 del mondiale Sbk in Autodromo sarà la disputa di una gara di moto elettriche. Grazie alla collaborazione tra Formula Imola e Impulse Modena Racing, infatti, gli appassionati potranno assistere ad una gara dimostrativa tra moto elettriche sviluppate esclusivamente da team universitari provenienti da tutto il mondo. L’iniziativa è stata presentata da Federico Ottavio Maggioni, presidente di IMR. «L’Enzo e Dino Ferrari è un circuito che fa parte della storia della Superbike ed è uno degli eventi più popolari del calendario – conferma Daniel Carrera, direttore esecutivo WorldSbk –. Ritornare fino al 2020 in un autodromo che è un’icona è una grande notizia per la serie perché andiamo in un circuito con fan appassionati, strutture e soprattutto gare fantastiche».

Evidentemente soddisfatto anche Selvatico Estense. «La Superbike è l’evento principale del calendario di Imola dal 2009. È una gara di pura passione nata direttamente dalla fonte del Santerno all’interno del Parco delle Acque Minerali e che appartiene al nostro patrimonio genetico – aggiunge il numero uno di Formula Imola –. Siamo orgogliosi di essere considerati da Dorna uno dei partner migliori e affidabili e di continuare questa fantastica avventura. La nostra volontà è quella di aumentare la nostra identità nel cuore degli appassionati del motorsport per attirare ogni anno sempre più persone nella Motor Valley di Imola».