Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Virtus Imola, un altro tassello Arriva Bravi per puntare alla B

Il neogiallonero: "Impossibile dire no a un club come questo. Sono qui per mettermi. a disposizione dei compagni"

Elia Bravi, classe 1998, ex di Jesi
Elia Bravi, classe 1998, ex di Jesi
Elia Bravi, classe 1998, ex di Jesi

I dettagli fanno sempre la differenza, e a volte la bilancia pende da una parte piuttosto che dall’altra. In alcune occasioni, anche quando le cose sono andate benissimo, i dettagli possono portarti oltre ogni ostacoli.

La dirigenza giallonera nonostante un’annata incredibile, ha deciso di non lasciare nulla di intentato e a un gruppo già competitivo ha inserito l’ala forte Elia Bravi. Un rinforzo di spessore in vista della prima gara dei play che cominceranno domenica, la Virtus Imola sarà impegnata in casa con Molinella.

Il neogiallonero, classe 1998, ha giocato in serie B con la Taurus Jesi, dove ha chiuso con una media 14,3 punti a partita. Un rinforzo di grande spessore che va a rinforzare un gruppo capace di dominare la regular season. Nello scorso campionato invece era agli Aviators Lugo.

"Ringrazio la dirigenza per avermi scelto – le prime parole – e il gruppo per avermi accettato. La Virtus alla fine della regular season è una scelta che ho fatto con convinzione ed entusiasmo, visto che il mercato era ancora aperto, dopo la chiamata di coach Marco Regazzi e del direttore sportivo Carlo Marchi. Mi hanno chiesto la disponibilità per il periodo dei playoff, per entrare nel roster e dare una mano alla squadra. Non potevo non accettare".

Arrivare in corsa in una squadra non è mai semplice, Bravi proverà a dare il suo apporto al team sapientemente guidato da coach Regazzi.

"A Imola intendo mettermi totalmente a disposizione della squadra con umiltà. La Virtus è arrivata in quella posizione per merito dei ragazzi finora in roster a cui nessuno ha regalato niente. Ho seguito la stagione e ho notato come la Virtus abbia vinto sempre largamente, spesso con distacchi tra i 10 e i 20 punti. Ha letteralmente dominato il campionato. Ora mancano poche partite al raggiungimento del grande obiettivo e io mi metto a disposizione della squadra e del coach, con una grande intensità ed una grande voglia di far bene. Darò e farò tutto il possibile per far sì che gli obiettivi vengano raggiunti".

Un’altra bocca da fuoco per Regazzi, un’arma in più per raggiungere la serie B. La corsa comincia domenica con il Molinella, e sarà solamente il primo step verso il sogno. Mai come quest’anno la Virtus Imola può farcela.

Antonio Montefusco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?