Soumahoro nella bufera

La vicenda di Aboubakar Soumahoro, che ha moglie suocera e cognato ai domiciliari per presunte frodi e ruberie ai danni di migranti, è emblematica non tanto per i soggetti coinvolti ma per il fatto che ci siano partiti che candidano in Parlamento tipi simili e anche gente che li vota per meri interessi elettorali, credo sia opportuno instaurare una sorta di verifica circa la moralità dei candidati e dei loro familiari dato che le accuse riguardano una serie di episodi malavitosi che vanno avanti da molti anni. Soumahoro se avesse un minimo di dignità si dimetterebbe da deputato, anche perché è indagato anche lui per presunte irregolarità nella gestione di parte dei contributi ricevuti per la campagna elettorale del 2022.

Niccolò Rocco di Torrepadula