Una delle passate edizioni
Una delle passate edizioni

Pollenza (Macerata), 8 novembre 2018 - «Cantine e castagnata» è il titolo dell’appuntamento che va in scena a Pollenza da venerdì 9 a domenica 11 novembre. Si tratta di un cult d’autunno che porta con sé, per tre giorni, buon vino e piatti della tradizione, il frutto simbolo della stagione, concerti, spettacoli, la mostra fotografica targata i Sovraesposti e un convegno sul benessere a tavola.

Da venerdì alle 19.30 fino a domenica, nel centro storico spalancano le porte ben 14 cantine: da Franco, il Decantatore, la Semenza, il Castagnaro, da Paulina, lu Sfizzittu, la Nuttola, le Merenne, il Cinghiale, il covo dei Bandisti, da Mirco, da Bacco, Leopò, la Scimmia. Ciascuna propone cibo di ottima qualità, dai piatti più elaborati allo street food veloce e sfizioso, sulle note musicali di band e musicisti. Alle 22, in piazza della Libertà, salgono i The Rhumska Lions, ovvero Max Ruggeri (voce, chitarra), Enzo Felici (tastiere, hammond, fisarmonica, voce), Gianni Iacoponi (basso, voce), Carlo Coppari (batteria, percussioni) per far ballare la platea a ritmo di latin pop dance, reggaeton, reggae e ska. Oltre a questo, tante altre attrattive, come il truccabimbi e il truccagrandi, il teatro di strada, il planetario e l’animazione astronomica, lo spettacolo ai tessuti aerei, i giullari e i dj set fino a tarda notte.

Sabato, alle 18, il teatro Giuseppe Verdi ospita «Il benessere a tavola», con ingresso libero e gratuito. Alle 22 sarà la volta dei Bad Boys Funky Soul in piazza, oltre a spettacoli itineranti e le immancabili degustazioni di vino, birra e tipicità. Domenica le cantine apriranno alle 16, ma già dalle 14.30 sono in programma intrattenimenti all’interno e dalle 15 il gruppo folk Li Pistacoppi animerà le vie del centro. Alle 17.30 è prevista una visita guidata gratuita al teatro storico Verdi. Tutti gli spettacoli dei tre giorni sono ad ingresso gratuito. La manifestazione, che attira sempre tanti giovani, è organizzata dalla Pro Loco «Corporazione del Melograno in collaborazione con altre associazioni pollentine (come Avis, Aido, comitato festeggiamenti Cantagallo, carabinieri Salvo D’Acquisto) e con il patrocinio del Comune. A garantire il successo, l’intervento volontario di un esercito di cittadini volenterosi.