Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Da Lorella Cuccarini a Giampiero Ingrassia: ecco la stagione del Lauro Rossi

Presentato il cartellone invernale del teatro

Ultimo aggiornamento il 9 agosto 2018 alle 16:07
Lorella Cuccarini

Macerata, 9 agosto 2018 - Undici titoli per 19 appuntamenti con il meglio del panorama nazionale, dalla commedia brillante con Lorella Cuccarini, Giampiero Ingrassia, Sergio Muniz, David Anzalone e Antonio Rezza, al teatro dialettale con la rilettura in sardo del Macbeth di Shakespeare, per arrivare alla danza contemporanea e al balletto classico. E’ una stagione «da non perdere», come l’hanno definita l’assessore Stefania Monteverde e il direttore artistico Gilberto Santini, quella di prosa proposta al teatro Lauro Rossi dal Comune e dall’Amat.

La stagione si aprirà con un sorriso il 23 e 24 ottobre con ‘Non mi hai più detto...ti amo’, la commedia brillante con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia. L’8 e 9 novembre, dopo 18 giorni di presenza a Macerata per allestire lo spettacolo, Antonio Latella presenterà al Lauro Rossi, in prima assoluta nazionale, ‘Aminta’ di Torquato Tasso. Il maceratese Cesare Bocci con Tiziana Foschi propongono, il 30 novembre e 1° dicembre, ‘Pesce d’aprile’, tratto dall’omonimo romanzo di Daniela Spada e lo stesso Bocci. La danza, con la Mm Contemporary Dance Company, proporrà il 16 e 17 gennaio ‘La sagra della primavera/Bolero’ con le coreografie di Enrico Morelli e Michele Merola.

L’opera di Shakespeare rivisitata in dialetto sardo con ‘Macbettu’ verrà proposta l’8 e 9 febbraio dalla compagnia Sardegna Teatro. Gli ultimi tre spettacoli in cartellone si terranno il 9 e 10 marzo con Massimo Ranieri, diretto da Giancarlo Sepe, che proporrà ‘Il gabbiano’ di Anton Cechov, il 9 e 10 aprile il teatro dell’Elfo propone ‘Sogno di una notte di mezza estate’, mentre il 23 e 24 aprile arrivano i ‘Cuori scatenati’ di Sergio Muniz, Diego Ruiz, Francesca Nunzi e Maria Lauria. Tre le proposte fuori abbonamento: il 29 dicembre torna la danza con ‘Lo schiaccianoci’ del Moscow-Classical Russian Ballet, il 26 febbraio ‘Arlecchino servitore di due padroni’ con David Anzalone e il 14 marzo ‘Fratto X’ con Flavia Mastrella e Antonio Rezza. Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21. Abbonamenti (da 86 a 165 euro) in vendita da domenica 30 settembre. Info 0733/233508.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.