Lo spettacolare palco dello Sferisterio
Lo spettacolare palco dello Sferisterio

Macerata, 23 giugno 2019 - Una serata con il fiato sospeso per i quattro finalisti di Musicultura mossi dal desiderio di scrivere il proprio nome nell’albo d’oro, di percorrere la carriera di chi è stato lanciato da questo festival e infine di vincere i ventimila euro del premio Ubi Banca, che andranno al primo assoluto.

L’appuntamento è per stasera allo Sferisterio di Macerata, dove si sfideranno a colpi di note e strofe i giovani artisti Francesco Lettieri di Giugliano con la canzone La mia nuova età, Lavinia Mancusi di Roma con Ninù, Gerardo Pozzi di Vittorio Veneto con il brano Badabum e Francesco Sbraccia di Teramo con Tocca a me.

Sarà il pubblico a decretare il vincitore assoluto tra i quattro concorrenti volati in finale grazie ai voti degli spettatori dell’arena maceratese, espressi nelle due serate precedenti quando si sono esibiti assieme ad altri concorrenti: Luca Bocchetti di Roma con la canzone Furius, Lo Straniero di Asti con il brano Quartiere italiano, Paolantonio di Catania che ha cantato Questa assurda storia, Enzo Savastano di Benevento con Le mogli dei cantanti famosi.

Per Musicultura è un traguardo importante in quanto festeggia trent’anni. «Sono tanti – ha commentato Ezio Nannipieri, vice presidente della rassegna – e la loro bellezza rappresenta l’orgoglio di avere conosciuto tantissimi artisti che ci hanno riempito di voglia di fare e che ci hanno trasformato». E ancora: «Una canzone – ha osservato Piero Cesanelli, direttore artistico di Musicultura – ha il potere di cambiare l’umore di una giornata a una persona, è un potere che nelle mani di questi giovani artisti è ben riposto. Tra loro c’è diversità di stili e di approcci, ma li accomuna un sincero slancio creativo».

La  serata sarà condotta da Enrico Ruggeri e Natasha Stefanenko, pronti a introdurre sul palcoscenico dello Sferisterio gli ospiti dell’ultimo atto del festival, che si preannuncia interessantissimo sotto ogni punto di vista. E allora spazio a Daniele Silvestri, del quale peraltro è uscito da poco il nuovo album La terra sotto i piedi, poi ci sarà il rapper Rancore. Spazio al cinema con l’attrice Carlotta Natoli. Infine Musicultura allarga il suo raggio d’azione con un’ospite internazionale: interverrà infatti Angélique Kidjo, la cantante beninese che vanta prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Carlos Santana, Alicia Keys, Joss Stone, Peter Gabriel e Ziggy Marley, ma anche con Carmen Consoli e Youssou N’Dour.