Domani sera, al parco archeologico di Septempeda, a San Severino, andrà in scena l'Odissea
Domani sera, al parco archeologico di Septempeda, a San Severino, andrà in scena l'Odissea

Macerata, 28 luglio 2019 - Domani, alle 21.30, i teatri di Sanseverino e i teatri Antichi Uniti, all’interno del parco archeologico di Septempeda, presenteranno un viaggio nel tempo e nello spazio attraverso il testo che meglio rappresenta da sempre il senso del viaggio e della vita, l’Odissea.

Lo spettacolo, nato da un’idea di Francesco Rapaccioni, direttore artistico dei Teatri di Sanseverino, è una produzione degli stessi Teatri. Motivo conduttore del poema è il ritorno, connesso a quello del viaggio, in cui sono inseriti elementi meravigliosi e fantastici: esseri prodigiosi, giganti cannibali e mostri, bacchette magiche, erbe miracolose e riti per evocare i morti, tutti aspetti che appartengono al patrimonio delle credenze popolari e dei saperi magici delle antiche civiltà.

Il finale eroico, cioè la vendetta di Odisseo sui Proci, riafferma la concezione di vita dell’aristocrazia guerriera. Una lettura sui temi del viaggio e del ritorno con la leggerezza, che servirà a godere di una serata magica da vivere nelle terme romane. Lo spettacolo prevede letture a cura dell’associazione "Sognalibro" e musiche con Filippo Boldrini (violoncello), Riccardo Brandi (clarinetto), Mariaconcetta Losurdo (clarinetto), Simone Montecchia (fagotto), Paolo Moscatelli (violino), Roberto Navisse (clarinetto), Valentina Pilotti (clarinetto), Lavinia Repupilli (violoncello) e voci del coro Tourdion Ensemble del corpo filarmonico «Francesco Adriani – Città di San Severino».

Dopo lo spettacolo, alle 22.30, visita al parco archeologico, a cura della Pro Loco. Ci sarà anche un momento conviviale offerto dal comitato del quartiere Settempeda. Info: 0733.638414. L’ingresso gratuito.