Macerata, 13 agosto 2019 - Per un sipario che cala, un altro è pronto ad alzarsi. La musica in arena, infatti, non si ferma e l’opera lascia spazio alla canzone italiana, grazie ai concerti di Sferisterio live», organizzati dall’assessorato alla Cultura del Comune. A fare da traghettatore verso i prossimi appuntamenti è stato domenica sera Neri Marcorè che, con una voce e un’orchestra che hanno regalato emozioni, ha accompagnato le oltre 2mila persone dell’arena in un viaggio attraverso la musica di Fabrizio De André. 

A raccogliere il testimone venerdì, alle 21, sarà Antonello Venditti che torna allo Sferisterio per celebrare i quarant’anni dall’uscita dell’album «Sotto il segno dei pesci», quello che lo stesso cantautore definì la sua «svolta musicale e poetica». Uno dei dischi più importanti in cui si ritrovano molti dei temi cari al cantautore romano come la politica e i suoi riflessi sulle persone (Sotto il segno dei pesci), la comunicazione (Il telegiornale), il viaggio dentro e fuori di metafora di Bomba o non bomba, la droga (Chen il Cinese), l’amicizia con De Gregori (Scusa Francesco). Dopo un intermezzo con la comicità di Maurizio Battista che sabato proporrà «Papà perché lo hai fatto», un percorso divertente in cui metterà a confronto i «tempi andati» con i «tempi moderni» per sottolineare vizi e virtù degli uni e degli altri, giovedì 22 agosto la musica riprende con Levante che, nel suoi tour tra le arene storiche d’Italia, non poteva non fermarsi a Macerata. Tra i brani che non mancheranno ci sarà «Andrà tutto bene», ultimo singolo e pezzo che anticipa il nuovo album in uscita in autunno.

MANE_35957245_195220

Nemmeno tre giorni di riposo e domenica 25 agosto, saranno i Maneskin a far ballare lo Sferisterio. C’è grande attesa per assistere all’esibizione del gruppo che, a meno di due anni dal secondo posto ad X Factor, ha macinato record su record: 63 date sold out, due dischi di platino e oltre 123 milioni di streaming su Spotify. La band di Marlena proporrà un live inedito, in cui non mancheranno le hit dal loro ultimo album «Il ballo della vita».

A chiudere la stagione dei concerti, l’appuntamento con la musica internazionale dei Pink Floyd Legend che, sabato 7 settembre, saranno in arena con «Shine». Punto di partenza è stato il celeberrimo brano «Shine on you crazy diamond», in cui Roger Waters, Nick Mason, Richard Wright e David Gilmour, rendono omaggio al loro compagno Syd Barrett che si era perso nelle regioni sconosciute della «luna», intesa come malattia mentale. 

Accompagnato dal vivo dal sound psichedelico e ipnotico dell’acclamata band Pink Floyd Legend, «Shine» di Micha van Hoecke è un viaggio sulla luna, non solo (o forse non più) luogo di follia e senno smarrito, bensì simbolo della poesia, della fantasia,della vita stessa. Per prenotazioni e costi dei concerti rivolgersi alla biglietteria di piazza Mazzini. Info: 0733/230735.