Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 giu 2022

Accademia, campagna firmata dagli studenti

Caccia ai nuovi iscritti, i ragazzi si mettono in gioco: "Linguaggio moderno e dinamico per rappresentare una realtà multiforme"

23 giu 2022
marta palazzini
Cronaca
Un momento della presentazione della campagna di comunicazione per le nuove iscrizioni in Accademia
Un momento della presentazione della campagna di comunicazione per le nuove iscrizioni in Accademia
Un momento della presentazione della campagna di comunicazione per le nuove iscrizioni in Accademia
Un momento della presentazione della campagna di comunicazione per le nuove iscrizioni in Accademia
Un momento della presentazione della campagna di comunicazione per le nuove iscrizioni in Accademia
Un momento della presentazione della campagna di comunicazione per le nuove iscrizioni in Accademia

di Marta Palazzini

"Tanti volti che cambiano e che si evolvono: così i ragazzi promuovono lo spirito dell’Accademia". Ha preso il via la campagna iscrizioni per il prossimo anno accademico di Abamc, che per il quarto anno consecutivo è stata affidata agli studenti del secondo anno del triennio del corso di Graphic design, guidati dalla prof Simona Castellani e da Ludovica Innocenti. Cartoline, t-shirt, shopper e pure spillette che aiuteranno i futuri studenti a capire le opportunità e l’ambiente di crescita, umana e professionale, che l’Accademia può offrire. Protagonisti, con i loro progetti e idee, sono stati proprio i ragazzi: Jacopo Bertolucci, Valeria Casimiri, Nicolas Consoli, Natalia Curri, Federica Ficocelli, Alessio Gomez Molina, Gabry Priori a cui si aggiunge la partecipazione di Sophia Antognozzi e Sirio Aureli. "La campagna è progettata per far lavorare i nostri studenti, per renderli protagonisti – ha spiegato la direttrice Rossella Ghezzi –, ma allo stesso tempo è rivolta ad altri e nuovi studenti, ed è per questo che crediamo che i ragazzi siano i primi in grado di intercettare un linguaggio moderno e dinamico che possa rappresentare l’Accademia e che possa farlo in maniera contemporanea. La campagna ha l’obiettivo di trasmettere un messaggio preciso: cosa si fa qui, quali sono le opportunità e le possibilità per il futuro. I docenti hanno orientato l’attività didattica verso una professionale: l’immagine che ne è uscita è di un’istituzione aperta a tutti, un luogo di confronto, di relazioni dove gli studenti hanno un’identità e un volto. Le loro immagini saranno riprodotte su più prodotti di comunicazione". "Ho voluto fortemente che la campagna fosse non solo pensata ma anche concepita dai ragazzi – ha raccontato la prof Castellani –: il risultato è un loro pensiero e le cose sono state fatte come se fossimo uno studio grafico o un’agenzia pubblicitaria. Nelle loro riflessioni, hanno messo al centro il fatto che l’Accademia è multiforme, sfaccettata perché al suo interno sono presenti diversi percorsi di studio, da quelli tradizionali ai più contemporanei; secondo questa visione sono stati utilizzati anche colori diversi, per ciascuna scuola (indirizzo, ndr). L’insieme è stato concepito come un gioco, dove oltre alla scritta Abamc, sono presenti dei volti, che cambiano e si evolvono come gli studenti che vengono a studiare qui. Il tono del lavoro è volutamente ironico e scherzoso, visti i tempi che stiamo passando". Nella nuova veste grafica dell’istituto è comparso anche il logo del 50esimo dalla fondazione che ricorre proprio quest’anno.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?