Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Recanati, aggredisce il convivente della madre con una mannaia

Il figlio 28enne, in grande stato di agitazione, si è poi scagliato contro un carabiniere: fermato e denunciato

Ultimo aggiornamento il 5 settembre 2018 alle 09:55
Una pattuglia dei carabinieri

Recanati (Macerata), 5 settembre 2018 - I carabinieri della Stazione di Recanati, durante un controllo hanno rintracciato l’autovettura Fiat Punto, con la livrea della locale “croce gialla“, rubata.

Durante le operazioni di recupero, i militari hanno sentito una richiesta di aiuto di una donna provenire da una vicina abitazione.

Il figlio, in stato di forte agitazione, dopo aver gettato parte del mobilio per le scale, armato di una mannaia da cucina di medie dimensioni, stava minacciando il convivente della donna.

I militari sono subito intervenuti nell’appartamento e interpostisi tra l’aggressore e la vittima, messa in sicurezza, hanno tentato di calmare il giovane, ma questi si è scagliato contro uno dei carabinieri cercando di colpirlo con l’arma che brandiva.

Il militare è riuscito a schivare i colpi e a bloccare l’aggressore, disarmandolo.

I sanitari del ‘’118’’, fatti subito intervenire, constatato il suo forte stato di agitazione dell’aggressore, lo hanno portato all’ospedale di Civitanova Marche , dove è stato ricoverato con provvedimento di Accertamento sanitario obbligatorio (Aso).

Il 28enne, oltre alla denuncia per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, minacce aggravate, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo arma bianca, è stato denunciato anche per il furto aggravato in dell’auto della croce gialla di Recanati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.