Alessandro Tombesi, morto sulla pista da ballo
Alessandro Tombesi, morto sulla pista da ballo

Macerata, 5 maggio 2019 - Il ballo era la sua passione più grande, ed è stato alla fine di un ballo in pista che è morto, all’improvviso, il maceratese Alessandro Tombesi. Il fatto è successo nella notte tra venerdì e sabato al Liolà di Montecassiano. 

Tombesi, 70 anni, era un frequentatore di quel locale e anche di altri della zona dove si balla il liscio. Ma intorno all’una, appena la musica di un brano si è abbassata, l’uomo si è accasciato a terra. Mentre veniva chiamato il 118, il personale del locale e gli avventori, tra i quali c’era anche un infermiere, hanno fatto il possibile per soccorrere il pensionato, dandosi da fare in ogni modo per cercare di evitare il peggio. Poi i medici in ambulanza sono arrivati nel giro di pochissimi minuti, e per circa un’ora hanno tentato di rianimarlo, tra la costernazione di tutti i presenti, sotto choc per quanto stava avvenendo in un luogo deputato allo svago. Purtroppo però per Tombesi non c’è stato nulla da fare. 

Nel locale di Montecassiano sono arrivati anche i carabinieri, per gli accertamenti di rito in questi casi, ma ben presto si è chiarito che il 70enne era stato stroncato da un malore che non gli ha lasciato scampo. «Il ballo era la sua più grande passione – hanno commentato addolorati i conoscenti – a cui si dedicava da sempre con grande entusiasmo». 

Tombesi, che abitava lungo la Carrareccia e aveva lavorato all’ingrosso di frutta di Piediripa fino al pensionamento, lascia due figlie.  Il funerale (con il servizio curato dall’impresa Tasso) sarà celebrato domani mattina alle 9, nella chiesa della Santa Famiglia di Casette Verdini. Per i familiari e i tanti amici sarà l’occasione per dargli l’ultimo saluto.