Api e biodiversità. Il convegno del Lions riempie il teatro

Il Teatro Piermarini di Matelica ospita un convegno sulle api e la biodiversità, con relatori esperti nel settore. Autorità locali presenti. Discussione sulla scoperta di una varietà di api immune all'acaro varroa.

Api e biodiversità. Il convegno del Lions riempie il teatro

Api e biodiversità. Il convegno del Lions riempie il teatro

Teatro Piermarini al completo per il convegno su api e biodiversità, promosso dal Lions Club - Distretto 108A e con il patrocinio del Comune di Matelica, dell’Unione Montana Potenza Esino Musone e dell’Arpam. Ad intervenire sono stati relatori di grande esperienza nel settore come Fabio Taffetani, docente di Botanica all’Univpm, Nadia Trobiani, biologa Arpam, Giacomo Rossi, docente di Immunopatologia veterinaria dell’Unicam, Gianluca Baiocchi, maresciallo capo del Nipaff di Ascoli e Francesco Petretti, docente di Biologia presso Unipg. Numerose le autorità presenti, tra le quali il governatore del Distretto Lions Club 108A Marco Candela, il sindaco di Esanatoglia, Luigi Nazzareno Bartocci, e il vicesindaco Denis Cingolani, che ha tenuto a precisare come "Matelica conferma il suo ruolo centrale nel settore dell’apicoltura, anche con la nomina in questi giorni del matelicese Pierluigi Pierantoni, presidente della Cooperativa Apicoltori Montani, ad esperto del settore nella Commissione apistica regionale". Tra i temi affrontati quello della varietà di api Rotis, scoperta vicino all’abbazia di Roti ed immune al famigerato acaro varroa, che sta sterminando le api nel mondo.

Matteo Parrini