Area verde e laboratorio per le colture autoctone nella zona di Fontescodella

Area verde e laboratorio  per le colture autoctone  nella zona di Fontescodella

Area verde e laboratorio per le colture autoctone nella zona di Fontescodella

Dopo quello degli impianti sportivi, la giunta comunale ha approvato anche il progetto esecutivo relativo alla realizzazione di un’area verde-laboratorio per la coltivazione di colture autoctone nella zona di Fontescodella. L’intervento, del valore di circa 462mila euro, rientra nel bando del Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare con il quale il Comune ha ottenuto un finanziamento di 15 milioni di euro.

L’intervento prevede la realizzazione di una serra in vetro e metallo da adibire a laboratorio verde per la coltivazione di specie arboree autoctone, la realizzazione di una strada di accesso sull’area di proprietà comunale di fronte al palasport in località Fontescodella, al di sopra dello spazio destinato ai campi da padel con annessi spogliatoi e palestra fitness, e di un sistema di deposito e pompaggio delle acque raccolte dal sistema di invarianza idraulica degli impianti sportivi per l’irrigazione degli orti.

"Realizzeremo una serra completamente riqualificata e rigenerata che muove verso il miglioramento della qualità abitativa dei residenti della zona e che diventerà luogo di incontro e di interscambio tra le realtà associative del territorio – ha commentato il sindaco Sandro Parcaroli -. Il progetto per l’area verde-laboratorio per la coltivazione di colture autoctone stimolerà, inoltre, l’adozione di corretti comportamenti alimentari e nutrizionali con l’obiettivo di educare a stili di vita sani non solo i giovani, ma anche tutti i maceratesi".