Arrestato boliviano uscito di casa, parapiglia al bar di Tolentino, indagano i carabinieri

Un boliviano, uscito dai domiciliari, è stato arrestato dopo un parapiglia al bar. I carabinieri stanno indagando per ricostruire i fatti, scoprendo i motivi che hanno portato a scontri tra peruviani e cileni.

Dopo un parapiglia al bar, è finito in arresto un boliviano, che si trovava nel locale invece che agli arresti domiciliari. I fatti – su cui sono in corso le indagini dei carabinieri – sono avvenuti domenica scorsa all’Every Day, un bar di Tolentino. Intorno alle 21, nel locale c’era una folta comitiva di peruviani, che stava trascorrendo lì la serata. A un certo punto sarebbero arrivati due fratelli boliviani, uno dei quali appunto in teoria ai domiciliari, ma uscito pensando di potersi divagare un po’. Invece nel bar sarebbe nato un parapiglia, e i due fratelli sarebbero stati aggrediti dagli altri, sarebbero volate bottiglie e sedie, e alla fine uno dei boliviani si sarebbe ritrovato con una mano rotta e un morso al naso, piuttosto malconcio. Sul posto erano stati chiamati i carabinieri, che appena hanno accertato che il boliviano era evaso da casa lo hanno arrestato, con un aggravamento della misura cautelare che gli era stata inflitta per una storia di qualche tempo fa. Poi sono state avviate le indagini per ricostruire i fatti. Almeno sono ancora ignoti i motivi per cui la comitiva e gli altri due sarebbero venuti alle mani: peruviani e cileni si conoscono, ma non sarebbero state rivelate per ora le ragioni del dissidio. I militari cercheranno anche video delle telecamere o dei cellulari dei presenti, per capire cosa sia successo l’altra sera.