Arriva Cisterna, obbligatorio rialzarsi. Lube: attenzione e approccio giusto

Serve la vittoria che può valere il terzo posto verso i playoff. Occhio al francese Faure. Nikolov incerto

Arriva Cisterna, obbligatorio rialzarsi. Lube: attenzione e approccio giusto

Arriva Cisterna, obbligatorio rialzarsi. Lube: attenzione e approccio giusto

L’intenso febbraio della Lube riserva, a quattro giorni dalla caduta di Trento, il ritorno all’Eurosuole Forum per la 20ª giornata di SuperLega. La terz’ultima di regular season. Alle 18 l’avversario è Cisterna Volley, club che in estate ha rilevato il titolo sportivo dell’allora Top Volley. I biancorossi si presentano al match da favoriti essendo quarti con 35 punti contro i 22 dei rivali noni, inoltre hanno già saputo imporsi all’andata 1-3. Vincere oggi è importantissimo e non solo perché va riscattato il ko dolomitico che ha stoppato la serie di 4 successi consecutivi. La vittoria può valere il raggiungimento del terzo posto sorpassando Piacenza che ieri ha confermato la sua fase calante perdendo 2-3 contro Taranto. Al momento i tanti ex in Emilia hanno appena 2 punti in più proprio prima dello scontro diretto nell’emozionante per la volata playoff. Sì perché una dopo l’altra la Lube chiuderà con chi la precede, Piacenza, e chi insegue ma è lanciatissima, Verona. Se è vero che il terzo posto non dà vantaggi in più rispetto al quarto, va ricordato che finire la fase regolare al 5° posto invece sarebbe un problema perché non darebbe il fattore campo nemmeno nel primo round di post season. Dunque attenzione e approccio giusto come chiede Blengini, memore del brutto set d’apertura a Trento. I laziali vengono dagli stop di Modena e con Perugia, ma inseguono un clamoroso 8° posto distante 2 punti. Pensare che in estate sembravano spacciati non avendo potuto muoversi sul mercato per settimane e invece…A dare la svolta l’innesto in corsa di Baranowicz, poi ci sono i punti di Faure, opposto francese che al primo anno in Italia è capocannoniere per punti fatti e secondo assoluto per punti/set. Lui il pericolo maggiore del team di Falasca. Inoltre Blengini deve fare i conti con le assenze. I vice campioni d’Italia anche oggi non potranno contare sull’unico martello esperto e il più affidabile in ricezione, Zaytsev. Si deciderà all’ultimo su Nikolov bloccato da un fastidio alla schiena poco prima del fischio d’inizio a Trento, tanto da essere utilizzato con parsimonia negli ultimi due set. Non sembra il caso di rischiarlo con la Champions davanti. Prima della gara infine Chinenyeze riceverà il riconoscimento di Lega come miglior giocatore di gennaio.

Le formazioni. Cucine Lube Civitanova: palleggiatore De Cecco; opposto Lagumdzija; schiacciatori Bottolo e Yant; centrali Anzani e Chinenyeze; libero Balaso. A disposizione Thelle, Motzo, Cremoni, Nikolov, Diamantini, Larizza, Bisotto. Allenatore Blengini.

Cisterna Volley: palleggiatore Baranowicz; opposto Faure; schiacciatori Ramon e Peric; centrali Mazzone e Nedeljkovic; libero Piccinelli. A disposizione Tosti, Finauri, Giani, Rossi, Bayram, Czerwinski, De Santis. Allenatore Falasca.

Andrea Scoppa