I carabinieri hanno perquisito la casa del quarantenne
I carabinieri hanno perquisito la casa del quarantenne

Corridonia (Macerata), 22 marzo 2019 - Qualcuna provava a minacciarla per avere dei soldi, a qualcun’altra mostrava le sue performance intime in mezzo alla via. Così si è ritrovato denunciato per tentata rapina e atti osceni un 40enne della provincia, già noto alle forze dell’ordine, dopo alcuni episodi segnalati fuori dalla discoteca 'Ciao Ciao' di Corridonia da parte delle ragazze.

La prima denuncia è arrivata da due donne, che ai carabinieri hanno raccontato cosa sarebbe accaduto loro nel parcheggio del locale di Colbuccaro: nel buio un uomo le aveva avvicinate, le aveva minacciate e aveva chiesto loro del denaro. Il tentativo per fortuna era andato male: l’arrivo di altre persone lo aveva messo in fuga, costringendolo ad andarsene a mani vuote. Ricevute le segnalazioni dai colleghi, i carabinieri hanno avviato delle indagini intorno alla discoteca, dove per altro si svolgono servizi di routine.

Hanno così notato un soggetto che poteva corrispondere a quello descritto dalle ragazze: si tratta di un 40enne con piccoli precedenti ed è conosciuto ai militari. Nei giorni seguenti, ai carabinieri è arrivata una denuncia da parte di altre due ragazze, relativa a un diverso fatto accaduto nello stesso parcheggio del 'Ciao Ciao'.

In questo caso non si trattava di una tentata rapina: lo sconosciuto si era avvcinato alle due, si era abbassato i pantaloni e poi aveva iniziato a masturbarsi. A quel punto, anche le informazioni relative a questo episodio sono state collegate alla denuncia per la tentata rapina, e dopo aver messo insieme tutti gli elementi i carabinieri di Corrdionia hanno capito che in entrambi i casi si poteva trattare del soggetto che avevano individuato nei pressi del locale. Sono andati dunque a casa sua, e con una perquisizione hanno trovato gli stessi abiti descritti dalle ragazze. Per il 40enne dunque sono scattate le denunce sia per la tentata rapina che per gli atti osceni.