Autismo: rinnovata la convenzione per gestire lo ’sportello disabilità’

Il Comune di Civitanova ha rinnovato la convenzione con l'associazione Omphalos per gestire lo "sportello disabilità" dedicato alle famiglie con bambini autistici. Il servizio offre consulenza psicologica e pedagogica, con un impegno di spesa di 10mila euro annui. L'iniziativa fa parte del progetto "Civitanova città con l'Infanzia" e prevede anche la formazione del personale.

Autismo: rinnovata la convenzione per gestire lo ’sportello disabilità’

Autismo: rinnovata la convenzione per gestire lo ’sportello disabilità’

Autismo, rinnovata la convenzione tra il Comune, il Paolo Ricci e l’associazione Omphalos per la gestione dello "sportello disabilità". Lo sportello, attivo del 2022, è pensato per le famiglie civitanovesi, che hanno necessità di essere orientate sui vari servizi pubblici e privati del territorio per affrontare le problematiche dello spettro autistico, con possibilità di consulenza psicologica e pedagogica. La convenzione ha carattere triennale e l’impegno di spesa a carico del Comune è di 10 mila euro annui. "Proseguiamo nel solco delle iniziative concrete per affiancare le famiglie nelle loro necessità – ha detto l’assessore al Sociale Barbara Capponi -. Abbiamo voluto una équipe multidisciplinare che prevedesse anche la parte genitoriale, proprio per farci arrivare dal territorio le esigenze concrete che si vivono nella quotidianità delle molteplici situazioni". "Oltre a sostenere le famiglie già in carico, si potrà accoglierne di nuove, erogando prestazioni di alta specializzazione di tipo psicologico e riabilitativo" ha commentato il sindaco Fabrizio Ciarapica. Il servizio si inserisce nell’ambito del progetto "Civitanova città con l’Infanzia". La Giunta ha inoltre rinnovato l’accordo con l’Asp Ricci per la gestione della formazione del personale.