Doppio tampone negativo per due bambini di Potenza Picena
Doppio tampone negativo per due bambini di Potenza Picena
Potenza Picena (Macerata), 23 maggio 2020 – Ieri è stata una bella giornata. Dopo due mesi, esattamente dal 23 marzo, s o no guariti dal Covid due bambini di Potenza Picena , che finalmente hanno avuto il doppio tampone negativo. Non sono stati ricoverati e le loro condizioni sono state sempre discrete , ma ce n’è voluta prima di vedere sparire il virus.
Lo ha annunciato il sindaco, Noemi Tartabini , sottolineando che avere saputo della guarigione "è stata una sensazione bellissima". L’altra buona notizia è data dal crollo delle persone in quarantena nelle Marche , passate da 4.393 a 3.961, 432 in meno in un giorno solo.
In questo ambito è fortemente diminuito anche il numero degli operatori sanitari coinvolti , passati da 532 a 460, 72 in meno. Ieri, il Gores ha registrato tre nuovi decessi, uno dei quali è il 72enne tolentinate Dario Magnapane, del quale però abbiamo riferito ieri.
Il numero dei morti nella regione è salito a 993 , 593 uomini e 400 donne. In provincia, i tamponi positivi sono cresciuti da 1.110 a 1.113. Le persone in isolamento domiciliare (quarantena) scendono da 742 a 710: 507 (19 in meno) sono asintomatiche e 203 (13 in meno) sintomatiche. Tra le persone in quarantena, il numero degli operatori sanitari scende da 140 a 126.
Sul totale marchigiano, tra le persone ricoverate in reparti non intensivi, 10 sono a Macerata, 16 al Covid di Camerino, mentre proprio ieri ha lasciato l’ospedale di Civitanova l’ultimo ricoverato per Covid . Quanto ai pazienti in terapia intensiva, tre sono all’ospedale di Camerino. I nuovi contagi in regione ieri sono stati 8 su 1.006 tamponi processati, lo 0,7% del totale regionale. Dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi nelle Marche sono 6.697: 2.738 in provincia di Pesaro-Urbino (2 in più), 1.862 in quella di Ancona (2 in più), 1.113 in quella di Macerata (3 in più), fermi a 464 in quella di Fermo e a 290 in quella di Ascoli, 230 i positivi con il domicilio o la residenza fuori regione (uno in più). Continua ad aumentare a ritmi intensi il numero di dimessi e guariti , passati da 3.867 a 3.939 (72 in più), mentre il numero dei ricoverati passa da 127 a 116 (11 in meno).
Quelli in terapia non intensiva passano da 65 a 59 (6 in meno), quelli in terapia intensiva scendono da 16 a 15. I ricoverati in strutture di area post critica scendono da 46 a 42 e scende da 181 a 177 il numero degli ospiti nelle residenze Galantara di Pesaro (40), CI di Fossombrone (13), Villa Fastiggi (40), Campofilone (78) e Rsa di Chiaravalle (6). Continua a diminuire il numero delle persone positive in isolamento domiciliare , passato da 1.705 a 1.652 (53 in meno), e crolla quello delle persone in quarantena, passate da 4.393 a 3.961 (432 in meno). Diminuisce pure il numero degli operatori sanitari coinvolti, passati da 532 a 460 (72 in meno).