Oggi saranno effettuati i tamponi per gli educatori del centro estivo
Oggi saranno effettuati i tamponi per gli educatori del centro estivo

Petriolo (Macerata), 26 luglio 2021 - "Una situazione critica, ma che ci invita a una ragionevole tranquillità. Non ci sono casi con sintomi gravi e tutto è sotto controllo. È un’ulteriore occasione, però, per ricordare che ognuno deve fare la propria parte, senza farsi condizionare dagli altri. Bisogna tenere alta l’attenzione e rispettare le norme anti contagio". Matteo Santinelli, sindaco di Petriolo, commenta così il focolaio Covid che si è generato tra i bimbi partecipanti al centro estivo (che è stato chiuso), anche se ritiene, alla luce di alcune informazioni avute da genitori che hanno sottoposto i figli al test antigenico rapido (il cui esito dovrà essere confermato da un tampone molecolare), che i casi di positività siano destinati a crescere, passando dai sei attuali ad almeno una quindicina. "Come previsto dalle norme – sottolinea Santinelli –, abbiamo già trasmesso al dipartimento di prevenzione gli elenchi dei bimbi in modo da decidere i provvedimenti da assumere. Al momento, le persone in quarantena sono una ventina, mentre ce ne sono altre 80 potenzialmente interessate da una restrizione in isolamento. Ogni decisione su questo punto, però, spetta agli uffici dell’Asur".

Variante Delta: i sintomi nei vaccinati. Chi colpisce e come curarla - Vaccini under 12, la pediatra: "Effetti futuri? Improbabili. Nessun timore per i bimbi" - L'epidemiologo Ciccozzi: "Un anno fa 300 contagi, oggi 5mila. Ma il quadro è migliore"


Risultata positiva al Covid anche una bimba partecipante al centro estivo di Corridonia, che però non rischia la chiusura. Si tratterebbe infatti, almeno per ora, di un caso isolato e sarà disposta la quarantena solo per i contatti stretti, il piccolo gruppo di amici e amiche frequentato dalla bambina, anche in considerazione del fatto che gli spazi usati dal centro estivo sono ampi e all’aperto. La bimba, peraltro, avrebbe contratto il Covid non al centro estivo, ma in altre circostanze. Il Comune però, a scopo preventivo, venerdì ha sospeso l’attività del centro. Oggi saranno fatti i tamponi agli educatori e se saranno negativi, tutto riprenderà regolarmente. Sempre a Corridonia, finiranno in isolamento 13 bambini che hanno fatto una gita in montagna insieme a quelli di Petriolo poi risultati positivi.

Intanto, il quotidiano bollettino sull’epidemia dice che sono stati processati 2.469 tamponi, 1.485 nel percorso per le nuove diagnosi (658 nello screening tampone antigenico) e 984 nel percorso guariti. I nuovi positivi sono 88, in calo rispetto ai 105 di sabato. Quasi la metà dei nuovi contagi, 40, riguarda la provincia di Macerata. Seguono le province di Ancona con 23, Fermo con 12, Pesaro con 6, Ascoli con 4 e 3 fuori regione. Il tasso di positività scende dal 7% al 5,9, mentre quello di incidenza su 100mila abitanti sale ancora da 34,70 a 36,63. In provincia cresce ancora il numero delle persone in quarantena, da 461 a 480, 9 operatori sanitari. I dati dicono che l’incremento dei casi si distribuisce nei Comuni maggiori, in particolare a Civitanova, dove in 24 ore si è passati da un totale di 52 positivi a 58. A livello regionale, c’è da evidenziare che i ricoveri restano stabili a 18, tre in terapia intensiva. Continuano ad aumentare le persone in isolamento domiciliare, da 1.628 a 1.671, e gli attualmente positivi, da 1.646 a 1.689. Il numero dei dimessi e guariti sale da 100.089 a 100.134, 45 in più. In notevole aumento il numero delle persone in quarantena, da 2.656 a 2.744 (88 in più).