di Lucia Gentili La bisnonna ricorda, e racconta storie di vita vissuta, e il nipote le trasforma in pagine su Wikipedia. La 94enne Rosa Quarchioni e il 18enne Leonardo Campugiani (nella foto), di San Ginesio, fanno un’accoppiata vincente. Tanto che Wikimedia Italia ha inviato una lettera di ringraziamento al ragazzo, studente del liceo scientifico di Sarnano. "Il progresso tecnologico è importante – afferma la bisnonna sprint, che ha 4 nipoti e 3 pronipoti –. Oggi, grazie ai dispositivi moderni, si possono raggiungere informazioni che nei miei anni non si potevano avere. Ci sono varie storie della seconda guerra mondiale che posso raccontare, perché si è sviluppata negli...

di Lucia Gentili

La bisnonna ricorda, e racconta storie di vita vissuta, e il nipote le trasforma in pagine su Wikipedia. La 94enne Rosa Quarchioni e il 18enne Leonardo Campugiani (nella foto), di San Ginesio, fanno un’accoppiata vincente. Tanto che Wikimedia Italia ha inviato una lettera di ringraziamento al ragazzo, studente del liceo scientifico di Sarnano. "Il progresso tecnologico è importante – afferma la bisnonna sprint, che ha 4 nipoti e 3 pronipoti –. Oggi, grazie ai dispositivi moderni, si possono raggiungere informazioni che nei miei anni non si potevano avere. Ci sono varie storie della seconda guerra mondiale che posso raccontare, perché si è sviluppata negli anni della mia adolescenza e gioventù. Mi ricordo bene quando i tedeschi fecero il rastrellamento a Passo San Ginesio, quando ci diedero la possibilità di prendere il grano nel consorzio agricolo e quanta gente morì; la mia famiglia fu costretta a cedere bestiame". Lascia un messaggio ai giovani: "Impegnatevi nei vostri sogni e nelle vostre idee, credete in voi stessi. Fate i bravi e voletevi bene, perché ho visto troppi ragazzi soffrire durante e nel dopoguerra".

Leonardo Campugiani, ci parli della bisnonna.

"Ha vissuto i momenti della guerra da ragazza, mentre lavorava nei campi per sfamare la famiglia e i suoi ricordi sono molto nitidi. Sono vari gli episodi che mi ha raccontato per la pagine di Wikipedia. Lei ha sempre vissuto a San Ginesio, attualmente vive con me a causa dell’inagibilità della propria casa per il sisma del 2016. Durante la sua vita ha sempre lavorato svolgendo vari mestieri, ma il più importante è stato quello di cuoca dell’asilo che ha svolto fino al pensionamento".

Le pagine riguardano solo la storia locale?

"No, mi occupo anche di altre tematiche, tutte diverse fra loro: dalla storia alle biografie, dalla musica alla politica. Tutto ciò che trovo e che posso scrivere, lo scrivo. Le pagine di cui vado più fiero sono quelle che parlano di attualità; essendo più recenti in Wikipedia abbiamo avuto varie discussioni per decidere la loro cancellazione, ma sono sempre riuscito a dimostrare la validità enciclopedica".

Ci sono anche traduzioni…

"Sono nate vedendo la serie tv del 2019 ’Chernobyl’. Ho notato che sulla Wikipedia italiana non erano presenti molte voci riguardanti i fatti accaduti il 26 aprile 1986. Ho studiato autonomamente i caratteri cirillici: le mie prime traduzioni, aiutato anche dai mezzi online, sono dalla lingua russa e ucraina".

Può accedere alle visualizzazioni?

"Per un tempo limitato, perché ogni 30 giorni escono nuovi dati che sovrascrivono gli altri. Le pagine in media sono visualizzate dalle 3mila alle 6mila persone. La differenza la fanno i trend o se trattano di un argomento attuale".

Fa anche la guida turistica a San Ginesio?

"E’ iniziata una collaborazione con il Comune il 25 maggio; insieme ad altri ragazzi, abbiamo rivalorizzato le informazioni storiche, culturali e artistiche del nostro bellissimo paese, grazie agli insegnamenti della signora Pepe Ragoni e all’aiuto dei cittadini, che si sono mostrati molto disponibili. Sono guida turistica volontaria dalla metà di giugno".

Cosa farà da grande?

"Continuerò a scrivere per Wikipedia, inserendo quanto più possibile di enciclopedico. Dopo il diploma mi iscriverò, sempre se non dovessi cambiare idea nel corso dell’anno, alla facoltà di giurisprudenza. Il mio sogno nel cassetto è diventare un politico".