Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Nigeriano si ribella ai controlli: ennesima aggressione ai poliziotti al Fontescodella

Insulti e spinte agli agenti

Ultimo aggiornamento il 6 settembre 2018 alle 17:23
Polizia al Fontescodella

Macerata, 6 settembre 2018 - Uno degli obiettivi della polizia di Macerata è dare al parco di Fontescodella legalità, sicurezza e divertimento ai bambini che frequentano giornalmente l’area giochi. A caro prezzo per le forze dell’ordine però, che ogni settimana vengono assaliti dagli spacciatori. Questa mattina è avvenuta l’ennesima aggressione.

Nell’ambito di mirati servizi del controllo del territorio, gli agenti della squadra volante stavano procedendo al controllo di un soggetto di nazionalità nigeriana. Privo di documenti, appena è stata avvicinato dagli agenti, ha opposto resistenza spintonandoli con forza. Gli agenti, con fermezza e professionalità, hanno impedito che la situazione degenerasse cercando di riportarlo alla calma.

Tuttavia, una volta condotto in questura per poter essere identificato, oltre ad avere declinato false generalità ha continuato ad inveire contro gli agenti e a dimenarsi. L’uomo è stato quindi denunciato per resistenza e false generalità.

Il servizio in questione rientra nell’ambito del più ampio dispositivo di controllo del territorio, specialmente nelle aree verdi, parchi pubblici e di aggregazione giovanile dove vi è un attenzione particolare della polizia di Stato. I servizi proseguiranno incessantemente anche nei prossimi giorni, soprattutto in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico, quando questi luoghi saranno maggiormente frequentati anche dagli studenti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.