Cambio della guardia alla Pro Loco. Francesca Paoloni è la presidente

Giuseppe Castagna sarà chiamato a far parte della nuova giunta guidata da Noemi Tartabini.

Cambio della guardia alla Pro Loco. Francesca Paoloni è la presidente

Cambio della guardia alla Pro Loco. Francesca Paoloni è la presidente

Cambio della guardia ai vertici della Pro loco di Potenza Picena ma anche una nuova location per la festa del Grappolo D’Oro di fine settembre, visto che piazza Matteotti sarà chiusa per i lavori di restyling e per la ristrutturazione della Torre civica. Lunedì sera si è dimesso dopo 20 anni lo storico presidente Giuseppe Castagna, che sarà chiamato a far parte della nuova giunta guidata dal sindaco Noemi Tartabini, probabilmente con la carica di vicesindaco.

Al suo posto è stata nominata come neo presidente Francesca Paoloni, che negli ultimi 10 anni era stata la tesoriera del sodalizio potentino. E proprio lei, entra subito nel merito delle sfide che l’attenderanno per la stagione estiva. "Indubbiamente ci sarà da pensare all’allestimento della nuova edizione della Grappolo D’Oro, tappa del Grand Tour delle Marche di Tipicità, che quest’anno giungerà alle 62esima edizione – dice Paoloni -. Infatti, il primo settembre inizieranno i lavori per riqualificare piazza Matteotti e quelli per rimettere in sesto la Torre civica. Ciò vuol dire che la nostra festa dell’uva dovrà cambiare location, perché il cantiere non permetterà al pubblico di poter fruire di quegli spazi, dato che la manifestazione è prevista dal 21 al 29 settembre".

Allo stesso tempo, la neo presidente Paoloni rassicura che lo svolgimento della manifestazione rimarrà comunque nel centro storico di Potenza Picena, anche se saranno scelti altri luoghi.

"Di sicuro non ci sposteremo dal borgo antico, ma valuteremo altri spazi – riprende lei -. Adesso, dobbiamo lavorare per valutare quali saranno. Però, tra questi rientrerà sicuramente la zona del Belvedere del Pincio. Ci tengo poi a sottolineare che questa edizione non sarà ridotta – ribadisce Paoloni -, e anzi sarà all’altezza delle feste passate. Perciò sono confermate le due notti d’oro con musica e artisti di strada (e cioè il venerdì e il sabato), così come la domenica (nell’ultimo giorno) ci sarà il consueto palio".