Il vice presidente delle Terme di Sarnano, Alessandro Rocchetti, si sottopone al test
Il vice presidente delle Terme di Sarnano, Alessandro Rocchetti, si sottopone al test

Sarnano (Macerata), 26 novembre 2020 - Il test rapido viaggia sulle quattro ruote nell’entroterra maceratese. Un’unità mobile, a bordo di un camper itinerante per eseguire tamponi e test sierologici nei Comuni, nelle aziende e pure a domicilio. In particolare nelle zone del cratere sismico sprovviste di locali in cui poterli effettuare. L’iniziativa, lanciata dalle Terme di Sarnano, è stata inaugurata alla presenza, tra gli altri, del governatore delle Marche, Francesco Acquaroli.

"È un’iniziativa lodevole – spiega il presidente –, con la responsabilità di tutti possiamo superare questa brutta fase. Nel fine settimana l’indice Rt sarà buono, con un calo ulteriore dei positivi sintomatici. Ringrazio di nuovo tutto il personale sanitario che sta fronteggiando questa seconda ondata con grande spirito di servizio. Ora dobbiamo cercare di mettere in campo tutte le iniziative possibili affinché la prevenzione sia completa, oltre al rispetto delle normative da parte dei cittadini. La ricerca del virus è un elemento essenziale: stiamo studiando alcune soluzioni importanti".

«Confidiamo in un Natale giallo – commenta il sindaco Luca Piergentili – magari sulle piste da sci". E, per quanto riguarda gli impianti, Acquaroli ha annunciato di voler rappresentare sui tavoli delle conferenze dei servizi con le altre Regioni le istanze che i gestori hanno anticipato ieri sul nostro giornale. "Eviterei la chiusura a priori – spiega –, basta non replicare quanto avvenuto la scorsa estate".

Il governatore ribadisce quindi l’importanza di iniziative come quella delle Terme. "L’obiettivo è limitare i contagi – ha concluso – cercando e tracciando anche i positivi asintomatici, per un minor impatto sulle strutture sanitarie".