Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 mar 2022

Caro bollette, corsa alle rinnovabili "Mai ricevute così tante richieste"

Prezzi di luce e gas alle stelle, aziende e privati puntano sugli impianti fotovoltaici per risparmiare. Gli imprenditori del settore: "I rincari degli ultimi mesi e il Superbonus 110% fanno correre il mercato"

14 mar 2022
lorenzo monachesi
Cronaca
Un addetto al lavoro su un tetto per installare un impianto fotovoltaico (foto d’archivio)
Un addetto al lavoro su un tetto per installare un impianto fotovoltaico (foto d’archivio)
Un addetto al lavoro su un tetto per installare un impianto fotovoltaico (foto d’archivio)
Un addetto al lavoro su un tetto per installare un impianto fotovoltaico (foto d’archivio)
Un addetto al lavoro su un tetto per installare un impianto fotovoltaico (foto d’archivio)
Un addetto al lavoro su un tetto per installare un impianto fotovoltaico (foto d’archivio)

di Lorenzo Monachesi

"Registriamo una media di 2-3 richieste di preventivi al giorno per impianti fotovoltaici, è un qualcosa di pazzesco". Elisa Salvatori della ditta Salvatori Impianti di Tolentino scatta la fotografia di un periodo caratterizzato dai continui aumenti in bolletta per l’energia. Così inevitabilmente famiglie e imprese cercano soluzioni per abbattere i costi. "Nel nostro caso – aggiunge – sono soprattutto le famiglie a informarsi, tuttavia non mancano nemmeno gli imprenditori. Ricordo un nostro cliente che, dopo avere visto triplicare la fattura, ci ha chiesto delle soluzioni per abbattere quei costi dell’energia".

"In fondo – aggiunge Andrea Graziani, ingegnere energetico – non c’è da sorprendersi tanto se gli imprenditori vogliono risparmiare, considerando che consumano tanta energia e quindi sono alla ricerca di impianti importanti. Tanto per fare un esempio, ho ricevuto due imprenditori decisi a raddoppiare l’impianto". C’è comunque interesse verso queste fonti, a prescindere dal momento storico. "Molti – aggiunge Graziani – hanno capito quanto sia importante autoprodursi l’energia, a ciò aggiungiamo i rincari e le agevolazioni date dal Superbonus 110%. Ecco quindi che prende sempre più il sopravvento l’idea di essere il più possibile autonomi a livello energetico, considerando che i prezzi sono in lenta ascesa e gli stipendi bloccati". Il Superbonus ha agevolato la scelta di puntare sul fotovoltaico, tuttavia in questo momento c’è difficoltà a trovare il materiale, per cui passa del tempo prima che un cliente veda realizzato l’impianto. "Gli studi di progettazione – spiega Salvatori – devono preparare la documentazione e in questo periodo hanno tanto lavoro, una volta completata la pratica subentriamo noi, andando dai fornitori a prendere il materiale, e se sono disponibili si può iniziare subito a realizzare l’impianto. A dicembre abbiamo fatto un ordine superiore alle richieste ricevute per farci trovare pronti per soddisfare future commissioni". Ma quanto costa un impianto di 3 kilowatt per una famiglia? "Può aggirarsi all’incirca sui 5-6mila euro – dice l’ingegnere Graziani – e ci si può avvalere di diverse agevolazioni". Ma attenzione, non si possono installare in qualsiasi zona delle città i pannelli. "Ci sono regolamenti comunali – avverte Graziani – che ne impediscono l’installazione nei centri storici perché possono deturparli". Insomma, ora più che mai la parola d’ordine è risparmiare, viste le cifre delle bollette. "In un impianto fotovoltaico per una famiglia – suggerisce Graziani – è molto importante che siano previste le batterie di accumulo che immagazzinano l’energia prodotta di giorno ma che non viene utilizzata, in questo modo è possibile sfruttarla in un secondo momento. Il discorso invece cambia per un’impresa dove l’energia prodotta di giorno viene consumata nel processo produttivo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?