Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

C’è "Una volta nella vita" al Vaccaj Ecco la Compagnia della Rancia

Da venerdì a domenica, il teatro Vaccaj ospiterà le anteprime nazionali di «Once»
Da venerdì a domenica, il teatro Vaccaj ospiterà le anteprime nazionali di «Once»
Da venerdì a domenica, il teatro Vaccaj ospiterà le anteprime nazionali di «Once»

Da venerdì a domenica, il teatro Vaccaj di Tolentino ospiterà le anteprime nazionali di "Una volta nella vita (Once)", nuova produzione della Compagnia della Rancia, presentata ieri in conferenza. Oltre venti strumenti in scena per undici artisti, che suonano dal vivo l’intera partitura dello spettacolo, cantano, recitano e danzano in un "inno alla vita, all’amore e alla musica". Una storia che emoziona, tratta dall’omonimo film irlandese del 2006 di John Carney (vincitore del Premio Oscar per la miglior canzone con Falling Slowly). Una storia universale: per questo i protagonisti non hanno un nome, ma si chiamano Ragazzo e Ragazza, affinché il pubblico possa subito immedesimarsi. L’appuntamento è per venerdì e sabato alle 21.15 e domenica alle 17. Il Vaccaj è anche residenza di allestimento dello spettacolo. Nel ruolo di "Ragazzo" c’è Luca Gaudiano (chitarra), vincitore nel 2021 delle Nuove proposte del Festival di Sanremo con il brano "Polvere da sparo". Jessica Lorusso (pianoforte) è "Ragazza", personaggio fortemente positivo. "Una volta nella vita" racconta infatti la storia di un musicista di strada, un cantautore di Dublino sul punto di rinunciare ai sogni e di una giovane donna colpita dalle sue canzoni d’amore. Poi ci sono Francesca Taverni (che interpreta Baruska e suona cajon e percussioni), Maurizio Desinan (Papà, chitarra e basso), Matteo Volpotti (direttore di banca, chitarra e mandolino), Giulio Benvenuti (Billy, violoncello), Andrea Luterotti (Andrej, melodica, chitarra e banjo), Monja Marrone (Reza, pianoforte, chitarra, ukulele, fisarmonica e percussioni), Niccolò Minonzio (Eamon, violino), Miriam Pilla (Ex ragazza, violino), Andrea Salvadè (Svec, fisarmonica e batteria). Buona parte degli strumenti è dell’azienda marchigiana Eko Guitars. Più del 10% del budget ricade sul territorio per vitto e alloggio; altre due bambine, sempre in un’ottica di attaccamento alla città, saliranno sul palco alternandosi nelle repliche. La regia è di Mauro Simone, la direzione musicale di Antonio Torella, le coreografie di Gillian Bruce, il disegno fonico di Enrico Porcelli, il disegno luci di Valerio Tiberi. "Ogni volta al Vaccaj è come ricominciare daccapo – ha detto Saverio Marconi, direttore artistico di Compagnia della Rancia –, mettersi a servizio di teatro e città insieme". "C’è un pezzo di cuore di ognuno", ha aggiunto il regista. Presenti anche Raimondo Arcolai di Amat, il sindaco Pezzanesi, la vice Silvia Luconi, gli assessori Silvia Tatò e Fausto Pezzanesi. Biglietti in vendita su www.vivaticket.com, nelle biglietterie Amat e al Vaccaj, aperto da domani, orario 18-20. Lucia Gentili

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?