Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 ago 2022
5 ago 2022

C’entro, insieme per le terre del sisma, un’iniziativa per aiutare le realtà

A promuoverlo il Csv Marche: l’obiettivo è informare e agevolare i soggetti coinvolti, anche nell’accesso ai fondi Pnrr

5 ago 2022

"Questo progetto ha l’obiettivo di fornire gli strumenti per lo sviluppo e la crescita del terzo settore nelle aree colpite dal sisma, per agevolare la nascita di nuove realtà associative e favorire l’aggregazione giovanile". Parte da qui "C’entro. Insieme per le terre del sisma", promosso dal Centro servizi per il volontariato Csv Marche ets (ente del terzo settore) e presentato ieri all’Abbadia di Fiastra. L’iniziativa, che si concluderà il prossimo dicembre, è mirata all’informazione, all’ascolto, alla mappatura dei bisogni, alla formazione, per permettere ai soggetti coinvolti di acquisire competenze in tema di co-programmazione e co-progettazione, per stimolare il rapporto tra enti del terzo settore e amministrazioni pubbliche. "Il tutto – spiega il presidente Csv Marche Simone Bucchi –, per agevolare le realtà associative del territorio, ovvero il cratere sismico marchigiano, nella messa a sistema delle importanti risorse previste per la ricostruzione del tessuto sociale dal Fondo complementare Pnrr e dalle risorse destinate alle aree interne. In pratica, noi daremo un aiuto nel fare i progetti, stimolando le associazioni e cogliendo queste nuove opportunità". Presenti Rosaria del Balzo Ruiti, presidente della Fondazione Carima (che sostiene l’iniziativa), il presidente Arci Macerata Massimiliano Sport Bianchini, il referente Acli Marche Fabio Corradini, il referente Avis Macerata Paolo Gobbi, la coordinatrice del progetto Giuseppina Sorichetti e Gianluca Carrabs dell’associazione Adriaeco. Numerosa la partecipazione delle associazioni di volontariato e promozione sociale, dei sindaci, provenienti in particolare dalle province di Macerata, Fermo, Ascoli Piceno, e delle fondazioni bancarie. Ad esempio, per coinvolgere i giovani, l’Avis Macerata ha previsto tre attività: in un week end di metà novembre, giovani provenienti anche da fuori regione pernotteranno sulle zone ferite dal sisma, dove saranno previsti un torneo sportivo e interventi di volontariato come la pulizia del verde pubblico; poi ci sarà un appuntamento teatrale nell’Ascolano e infine un seminario per dare voce ai giovani a sei anni dal sisma. Ogni associazione può farsi avanti: il Csv la aiuterà. Per informazioni scrivere a [email protected]

Lucia Gentili

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?