Cibo per le persone in difficoltà. Torna la colletta alimentare

Domani l’iniziativa in oltre 90 punti vendita della provincia

Torna domani l’appuntamento con la Giornata nazionale della colletta alimentare, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Banco alimentare onlus durante la quale si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, aiutate dalle organizzazioni partner territoriali convenzionate con le 21 sedi Banco Alimentare. Lo scorso anno in provincia sono stati raccolti 55mila chili di alimenti. Nel Maceratese sarà possibile fare un gesto di solidarietà in oltre 90 punti vendita distribuiti nel territorio, con circa 800 volontari, riconoscibili dalla pettorina arancione, che inviteranno la gente ad acquistare prodotti a lunga conservazione come olio, verdure o legumi in scatola, polpa o passata di pomodoro, tonno o carne in scatola e alimenti per l’infanzia. Tutti gli alimenti donati saranno distribuiti nelle Marche attraverso le organizzazioni partner territoriali convenzionate con Banco alimentare (Caritas, mense per i poveri, case-famiglia, comunità per i minori, centri d’ascolto, unità di strada, banchi di solidarietà, San Vincenzo, etc..) che sostengono oltre 43.000 persone bisognose nella regione. Della stessa visione anche il sindaco Sandro Parcaroli che parteciperà alla colletta come volontario in uno dei punti vendita Conad della città, per dare il suo contributo alla città e alla sua popolazione in difficoltà.