Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Ciclovia, partiti i lavori per il primo anello

Il percorso di nove chilometri collegherà il parco di Fontescodella, i giardini Diaz e il bosco urbano di Collevario. Intervento da 172mila euro

Sono partiti i lavori per la realizzazione del primo anello della ciclovia, quello a ridosso del palazzetto e che interesserà l’area delle scuole. "Con la consegna del cantiere manteniamo un altro impegno preso con i cittadini – ha commentato l’assessore Andrea Marchiori –. In appena un anno e mezzo siamo riusciti a passare dall’idea, alla progettazione e ora ai lavori, in una città in cui non esisteva nulla che fosse riconducibile alla mobilità su bici. Siamo consapevoli che è un inizio e che i suggerimenti e le proposte che verranno dai maceratesi saranno attentamente valutate per dare ulteriore impulso al programma generale di interventi". Il percorso, per circa nove chilometri, prevede un investimento di 172mila euro e i lavori sono stati affidati alla ditta Francucci srl. L’amministrazione, inoltre, ha realizzato il logo che identificherà il progetto generale delle ciclovie maceratesi e che accompagnerà i ciclisti anche nella segnaletica stradale che verrà predisposta per garantire la sicurezza.

Il percorso collegherà la zona di Fontescodella con gli istituti comprensivi Mestica e Alighieri, l’istituto Matteo Ricci, l’istituto Bramante, l’Ite Gentili, il liceo artistico Cantalamessa, lo scientifico Galilei, il classico Leopardi, l’Ipsia Corridoni, i giardini Diaz e il terminal di piazza Pizzarello. "Finalmente a Macerata arrivano le prime ciclopedonali che, da un lato, valorizzano l’ambiente mentre, dall’altro, invogliano cittadini e visitatori a muoversi in città con la bici o a piedi – ha aggiunto l’assessore Paolo Renna –. In questo primo step, che collegherà il parco di Fontescodella, i giardini Diaz e il parco urbano di Collevario, si innesta il progetto delle ciclopedonali che è stato finanziato grazie al contributo di oltre 3 milioni dalla Regione".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?