GIANFILIPPO CENTANNI
Cronaca

Cingoli, Vittori al lavoro: "Non ci siamo fermati. I nuovi assessori?. Valuteremo insieme"

Il primo cittadino dopo la conferma: "Vicesindaco a rotazione?. Devo ancora ragionarci, nel giro di qualche giorno sarà tutto definito". Boom di preferenze per Cristiana Nardi: "Una bella soddisfazione".

Cingoli, Vittori al lavoro: "Non ci siamo fermati. I nuovi assessori?. Valuteremo insieme"

Cingoli, Vittori al lavoro: "Non ci siamo fermati. I nuovi assessori?. Valuteremo insieme"

Dopo lo strabiliante successo personale e di lista, ieri mattina subito al lavoro in ufficio il sindaco Michele Vittori. "L’avevo detto – spiega – che avremmo ripreso immediatamente l’attività che in pratica non era stata interrotta. Questi sono giorni intensi e importanti per definire quanto riguardante l’operatività della macchina amministrativa. Entro dieci giorni dovrà essere stabilita la convocazione del consiglio comunale da riunire entro uno dei successivi dieci giorni". Una delle prime decisioni sul tappeto, è riferibile alla composizione della giunta municipale. Per designare i quattro assessori si adotterà il solito criterio dell’attribuzione delle deleghe in base alla graduatoria delle preferenze singolarmente riportate? "È vero che nel passato – ammette Vittori – è stata adottata questa procedura: se confermarne la prosecuzione o disporre diversamente, è motivo d’una riflessione che verrà effettuata unitamente al gruppo. Sono ore di valutazioni: l’attuale fase temporale è scandita dall’attuazione di determinazioni sicuramente impegnative".

Un’altra di esse è la nomina del vice sindaco. Durante il quinquennio appena concluso, il conferimento della carica è stato stabilito di assegnarlo a turno, per tre mesi, a ciascun assessore. Si continuerà ancora così? "Sinceramente ci devo ragionare se ribadire o meno il procedimento. Nel giro di qualche giorno sarà tutto definito". Nel contesto dell’eclatante affermazione della lista "Centro destra civico-Vittori sindaco", sulla colonna delle preferenze è spiccato, dopo il primato di Filippo Saltamartini a quota 709, il secondo posto conseguito da Cristiana Nardi con 516 voti. Uscente da assessora al turismo, è scontato il rientro nell’esecutivo di Nardi coordinatrice regionale per ‘I Borghi più belli d’Italia’. "Visti i consensi ottenuti, e tanti – sottolinea Nardi – sono stati quelli avuti nei tre seggi del capoluogo, devo dire che ho avuto una bella soddisfazione, quale riconoscimento dell’impegno con cui ho svolto non solo la specifica delega". L’impegno ha avuto il riscontro di un’ascesa del consuntivo turistico. Quali le maggiori gratificazioni? "Aver tenuto botta malgrado la pandemia e il crescendo dei numeri che, specie nelle ultimi due stagioni, hanno proiettato Cingoli tra le località di preminenza della provincia. Il turismo è un comparto soggetto a continue variazioni: bisogna tenerne conto, seguire le problematiche, partecipare alle Borse, collaborare con gli operatori, offrire servizi migliori, proporre stimolanti iniziative".