Cinque classi del Leopardi traslocano al Bonifazi

La soluzione della Provincia che mette fine alla ricerca di spazi per le aule del liceo classico. Da gennaio andranno nell’Istituto Professionale .

Cinque classi del Leopardi traslocano al Bonifazi

Cinque classi del Leopardi traslocano al Bonifazi

Non saranno né i locali di Squartabue – che fino a settembre hanno ospitato la media San Vito – né l’ex sede dell’Agenzia delle Entrate e degli uffici comunali nel periodo del terremoto, ad accogliere da gennaio le cinque classi del liceo Leopardi che sino a fine anno sono dislocate alla media Patrizi di via Aldo Moro perché in sovrannumero rispetto alla capienza autorizzata della sua sede di Palazzo Venieri. La Provincia, infatti, sbaraglia tutte le polemiche politiche innestate nelle settimane scorse e individua la soluzione al problema, la più semplice ed economica: da gennaio le cinque classi del liceo classico Leopardi saranno spostate al vicino Istituto Professionale Bonifazi, di proprietà della Provincia, posto all’interno dell’ex convento delle suore Santo Stefano, sul Colle dell’Infinito. La decisione è stata concordata dopo un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi congiuntamente dalla consigliera provinciale con delega all’edilizia scolastica Laura Sestili, accompagnata dai tecnici della Provincia, dal sindaco Antonio Bravi con i tecnici comunali e dalla dirigente stessa del Bonifazi, Daniela Bilgini. "Siamo soddisfatti che si sia trovata questa soluzione per permettere agli studenti del liceo di terminare l’anno scolastico in spazi adeguati – commenta la consigliera Sestili – e ringraziamo la dirigente Bilgini e tutta la scuola per la disponibilità dimostrata nell’accogliere gli studenti del liceo Classico. Ringraziamo anche il dirigente Ermanno Bracalente e la scuola Patrizi per aver messo a disposizione fino a dicembre i propri spazi. Nei prossimi giorni incontreremo anche la dirigente del liceo, Annamaria Marcantonelli, per condividere tempi e modi del trasloco delle cinque classi".

Una soluzione che ha colto tutti di sorpresa anche perché solo pochi giorni fa, durante il Consiglio Comunale dove si discuteva la mozione presentata dal Pd e dalla lista civica "Valore Futuro" sulla vicenda, appunto, degli oltre 200 liceali in cerca di una sede idonea, era stato sollevato il problema dei lavori di ristrutturazione da avviare a gennaio proprio all’Istituto Professionale Bonifazi di Recanati con indirizzo sportivo e socio-sanitario per i quali ci sono a disposizione ben 6.833.415 euro finanziati con i fondi sisma 2016. La Provincia assicura che i lavori si faranno, ma a step conciliando la presenza del cantiere con l’attività didattica e gli spazi a disposizione ci sono a sufficienza per accogliere anche le cinque classi del Liceo.

Antonio Tubaldi