Conduttura idrica, un nuovo tratto

L'Usr Ufficio speciale ricostruzione ha approvato un progetto da 1.138.899 euro per sostituire un tratto di conduttura idrica danneggiato dal sisma lungo la Valle del Musone tra Macerata e Ancona. La nuova condotta seguirà un percorso parallelo a quello attuale.

Un nuovo tratto di conduttura idrica andrà a sostituire quello esistente, danneggiato dal sisma, lungo la Valle del Musone, tra le province di Macerata e Ancona. L’Usr Ufficio speciale ricostruzione ha approvato infatti il progetto, da 1.138.899 euro, "Adduttrice Castreccioni". Un progetto che nasce dalla necessità della Acquambiente Marche di intervenire su un tratto di condotta del sistema principale di adduzione della valle, che parte dall’invaso artificiale di Castreccioni, a Cingoli, e arriva fino a Sirolo, nell’Anconetano. La nuova condotta seguirà un percorso indicativamente parallelo a quello attuale.