Convegno sulla Mediazione Penale Minorile, Giustizia Riparativa al Centro di Macerata

Domani, l'Università di Macerata chiuderà il progetto sulla mediazione penale minorile con un convegno. Istituzioni e associazioni discuteranno sulla giustizia riparativa, strumento di risoluzione dei conflitti e tutela della personalità dei minori.

Con il convegno "Esperienze di giustizia riparativa, la mediazione penale minorile", domani si chiuderà il lavoro di un progetto dedicato alla mediazione penale minorile finanziato dal dipartimento di giurisprudenza dell’Università di Macerata e curato dal Centro di studio e di ricerca sulla giustizia minorile diretto da Lina Caraceni. L’appuntamento è organizzato con l’Ordine degli avvocati di Macerata e la Camera penale di Macerata, con il patrocinio della Camera minorile dorica e della Camera minorile e della famiglia della Marca. Per informazioni: giurisprudenza.unimc.it. Il convegno, che si svolgerà dalle 9.30 nell’aula verde del Polo Pantaleoni, rappresenta un’occasione di confronto che coinvolge importanti istituzioni del territorio come il Centro regionale di mediazione dei conflitti, l’Ufficio di servizio sociale per minorenni, il Centro per la giustizia minorile Emilia Romagna e Marche, l’Ufficio del garante regionale dei diritti della persona, oltre all’Ordine degli avvocati di Macerata e diverse associazioni di avvocati che si occupano del tema.

Durante la prima sessione interverranno i professori Tiziana Montecchiari, Monica Raiteri, Alessandra Fermani, Elena Cicciù, Giorgio Berti e Marco Bonfiglioli, mentre nella seconda parte Paola Nicolini, Veronica Guardabassi, Mariano Cingolani, Romolo Donzelli, Claudia Cesari e Lina Caraceni. La mediazione penale è uno strumento di giustizia riparativa che prevede un percorso relazionale tra l’autore del reato e la vittima orientato a risolvere conflitti e salvaguardare la personalità del minore, ancora in via di formazione.