Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 giu 2022

Deportati nei lager, omaggio alla memoria "Cari ragazzi, costruite un futuro migliore"

Le medaglie di Mattarella consegnate ai figli dei soldati internati nei campi di concentramento nazisti: c’è anche Parcaroli. Il prefetto agli studenti: tocca a voi scrivere la storia della Repubblica. Riconoscimenti per l’impegno contro sisma e Covid

3 giu 2022
chiara
Cronaca

di Chiara Sentimenti "La festa della Repubblica deve costituire un momento di riflessione e di consapevolezza, oggi più che mai, sulla necessità di riaffermare e custodire i valori della libertà, della democrazia e della pace". Con queste parole, il prefetto di Macerata, Flavio Ferdani, ha aperto ieri, in un teatro Lauro Rossi gremito di autorità civili e militari, di studenti e famiglie, la cerimonia per il 76esimo anniversario della nascita della Repubblica. Un momento di riflessione e di celebrazione anche delle tante persone che hanno sofferto nei campi di concentramento nazisti, preceduto in mattinata dalla deposizione di una corona di alloro al monumento ai caduti di piazza della Vittoria. "Mi piace citare, cari studenti, una frase del presidente della Repubblica – ha aggiunto il prefetto, rivolgendosi ai ragazzi degli istituti Gentili, Galilei, Leopardi, Ricci, Cantalamessa e Bramante –: ora tocca a voi, giovani, scrivere la storia della Repubblica, scegliete gli esempi, i volti, i modelli, le tante cose positive da custodire di questa nostra Italia e poi preparatevi a vivere i capitoli nuovi di questa storia, a essere voi i protagonisti di questo nuovo futuro". "Il mio apprezzamento – ha aggiunto Ferdani – va anche agli insigniti dell’onorificenza al merito della Repubblica e la mia vicinanza ai familiari, nel ricordo dei loro congiunti internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto". Sette le onorificenze consegnate ieri, delle quali due al merito della Repubblica. Il sindaco di Recanati, Antonio Bravi, e l’assessore regionale Filippo Saltamartini hanno premiato Alessia Baldassarri, coordinatrice infermieristica, che ha avuto un importante ruolo di collegamento tra la parte assistenziale e quella clinico-organizzativa per la riconversione della fiera di Civitanova in Covid hospital. È stato invece il subcommissario del Comune di Camerino, Carlo Ferraccioni, a consegnare l’onorificenza a Stefano Belardinelli, presidente della Contram, ma soprattutto socio fondatore dell’associazione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?