È Marucci il "Camerte dell’anno"

L’architetto premiato per il seminario che organizza da 26 anni.

È Marucci il "Camerte dell’anno"

È Marucci il "Camerte dell’anno"

L’architetto Giovanni Marucci si è aggiudicato il premio di "Camerte dell’anno 2023", un prestigioso riconoscimento, alla 26ª edizione, voluto dalla Pro loco con l’amministrazione comunale, per i personaggi che portano maggiore lustro al territorio. "Ideatore e anima del seminario internazionale di architettura, contribuisce a portare il nome della città di Camerino in tutto il mondo, grazie al prestigio dell’iniziativa ultratrentennale" si legge nella motivazione. Gli sono state consegnate la riproduzione del busto di Giulio Cesare da Varano e la pergamena ricordo dal sindaco Roberto Lucarelli, dalla presidentessa della Pro Loco Delfina Benedetti e dal vicepresidente del consiglio regionale Gianluca Pasqui.

Marucci da oltre 30 anni tiene il Seminario di architettura e cultura urbana, che anche quest’anno si svolgerà a Camerino dal 29 al 31 luglio. Si tratta di un luogo di formazione, studio e riflessione ma anche di confronto aperto. Direttore del seminario, Marucci il 31 dicembre di ogni anno presenta una relazione dell’attività svolta e il programma dell’anno seguente.

"Ringrazio tutti coloro che hanno voluto segnalarmi alla commissione – ha detto emozionato il “Camerte dell’anno“ –, è un riconoscimento che accolgo con il cuore gonfio di orgoglio e simpatia. Sono in imbarazzo perché non credo di aver fatto tutto quello che avrei potuto per questa città. Tutti noi dobbiamo fare sempre di più per Camerino".

Lisa Grelloni