Il sindaco Giuseppe Pezzanesi
Il sindaco Giuseppe Pezzanesi
di Lucia Gentili Il Palazzo comunale, Villa Gabrielli, la stazione ferroviaria e la realizzazione della nuova fermata in contrada Pace, vicino al campus scolastico da costruire, la nuova scuola Don Bosco. Sono le opere di Tolentino inserite nel documento di posizione sulla "sostenibilità urbana" di Green Building Council Italia. All’iniziativa, che si è svolta a Roma, ha partecipato il sindaco Giuseppe Pezzanesi. Non era l’unico tolentinate: il presidente di Gbc (Green Building...

di Lucia Gentili

Il Palazzo comunale, Villa Gabrielli, la stazione ferroviaria e la realizzazione della nuova fermata in contrada Pace, vicino al campus scolastico da costruire, la nuova scuola Don Bosco. Sono le opere di Tolentino inserite nel documento di posizione sulla "sostenibilità urbana" di Green Building Council Italia. All’iniziativa, che si è svolta a Roma, ha partecipato il sindaco Giuseppe Pezzanesi. Non era l’unico tolentinate: il presidente di Gbc (Green Building Council) Italia, con una lunga esperienza nei temi della sostenibilità e della certificazione nell’ambito dell’edilizia e dei prodotti, è l’ingegnere Marco Mari, originario di Tolentino. Questi dalla scorsa primavera ha ottenuto anche l’incarico di esperto a supporto del commissario straordinario Giovanni Legnini.

"Tra gli edifici che necessitano di una riqualificazione – ha spiegato nell’intervento Pezzanesi - figura anche il simbolo della nostra comunità: il Palazzo comunale, edificio realizzato nel Medioevo che oggi ha bisogno di un consolidamento sismico e un restauro conservativo. Trattandosi di una struttura pubblica, i lavori sono soggetti al rispetto dei Criteri ambientali minimi per l’edilizia (Cam) emanati dal ministero della Transizione ecologica. Ma come sindaco ho voluto dare un ulteriore messaggio, più coerente con la linea voluta dal commissario Legnini, e che soprattutto rappresenti al meglio lo sforzo che tutti noi dobbiamo fare per ridurre gli impatti sul clima. In tal senso ho voluto che i processi di progettazione e restauro siano realizzati in conformità al protocollo ’Gbc Historic Building’ al fine di perseguire l’autorevole certificazione di sostenibilità del Green Building Council Italia. Anche i processi di progettazione e realizzazione della nuova scuola seguiranno i Cam, mediante il protocollo energetico-ambientale internazionale denominato Leed for school".

Il sindaco evidenzia come "i processi di rigenerazione debbano essere misurati per gli effetti che hanno sulle persone e sull’ambiente". "Soprattutto ora che il Pnrr, Piano nazionale di ripresa e resilienza, mette a disposizione ingenti risorse non possiamo sbagliare – conclude Pezzanesi -. Non possiamo più permetterci un approccio in-sostenibile, anche e soprattutto per una piccola città di provincia come la nostra, per cui ci sentiamo di dover progettare un futuro più resiliente, sostenibile e salubre per tutti i cittadini di oggi e di domani".