Era scesa in campo in politica nel 2017 con le liste civiche che appoggiavano Stefano Ghio, poi quando si è trattato di schierarsi per il ballottaggio ha scelto Fabrizio Ciarapica ed è successivamente diventata componente del cda dell’Atac. Da quel contesto, Emanuela Orlandi, imprenditrice nel settore ortofrutticolo a Civitanova, è uscita a fine 2019. Dopo un periodo di silenzio ha deciso di tornare a impegnarsi, al fianco di Silvia Squadroni, che qualche settimana fa è uscita allo scoperto dichiarando la sua candidatura a sindaco. "È un periodo particolare, a causa delle elezioni – premette la Orlandi – e gran parte dei nostri amministratori ci stanno abbandonando per la corsa alla Regione, compreso il primo cittadino e secondo la mia opinione non è etico andarsene prima della fine del mandato".

E allora il feeling con la Squadroni. "Proprio per questo –dice : abbiamo pensato di fare una nostra squadra per le prossime amministrative. Lei avuto diverse esperienze in passato nel Comune di Civitanova mentre io fino al dicembre del 2019 ero consigliere in Atac. Ora voglio mettermi al servizio della città insieme a Silvia. Io con le mie competenze e lei con le sue, saremo una squadra vincente in una lista civica perché questa è la strada giusta per il territorio locale con proposte concrete e semplici perché proprio le cose semplici sono le più necessarie ai cittadini. Invito tutti a credere in questo nuovo progetto per le prossime amministrative".

l. c.