Incidente nell’intersezione fra la strada provinciale 105 e l’arteria di campagna dell’Acquara. Il sinistro è avvenuto ieri verso le 8.30. Due le auto rimaste coinvolte, una Ford Fiesta, proveniente dall’Acquara, condotta da un ragazzo di Loreto di 25 anni, e una Fiat Punto, che percorreva la strada provinciale direzione Castelfidardo, alla cui...

Incidente nell’intersezione fra la strada provinciale 105 e l’arteria di campagna dell’Acquara. Il sinistro è avvenuto ieri verso le 8.30. Due le auto rimaste coinvolte, una Ford Fiesta, proveniente dall’Acquara, condotta da un ragazzo di Loreto di 25 anni, e una Fiat Punto, che percorreva la strada provinciale direzione Castelfidardo, alla cui guida una donna di 58 anni di Recanati. Entrambi sono stati soccorsi dal 118, intervenuti con due ambulanze, e trasportati in codice giallo all’ospedale di Civitanova per i diversi traumi riportati. Le loro condizioni non destano preoccupazioni. Le lesioni più gravi le ha riportate la recanatese. Per i rilievi è intervenuta la polizia municipale di Recanati oltre a due squadre dei vigili del fuoco di Macerata e Osimo, che hanno provveduto a mettere in sicurezza le auto coinvolte. Infine si è reso necessario anche il servizio del soccorso stradale per la rimozione dei mezzi e quello per la pulizia della strada. Per circa un’ora la strada è stata interrotta al traffico per permettere i primi immediati soccorsi ai due automobilisti feriti e i rilievi dell’incidente. Purtroppo è il terzo sinistro che si registra in questo incrocio nel giro di un mese a dimostrazione della sua pericolosità che è aumentata forse a causa di un traffico più intenso che la polizia municipale ha registrato da circa un paio di mesi a questa parte. "Ormai le misure le abbiamo prese tutte – dice Gabriella Luconi comandante della polizia municipale – e abbiamo notato un aumento del traffico anche se non riusciamo a capire il perché, forse per nuove attività che si sono aperte nella zona o magari per la presenza di un nuovo autovelox installato nel territorio vicino, che ha indotto gli automobilisti a cambiare strada".