Macerata, 8 settembre 2018 - Due pusher nella rete della polizia nella zona di corso Cairoli. In vista dell’avvio del nuovo anno scolastico, la questura di Macerata, su input del questore Antonio Pignataro, sta dando ancora maggiore impulso all’attività di controllo del territorio per combattere il fenomeno dello spaccio. Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Mobile e della Volante (affiancati dagli uomini del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e il reparto cinofili) hanno passato al setaccio le zone sensibili della città, identificando oltre 50 persone e controllando 268 veicoli.

In particolare, l’azione sinergica in cui sono stati impegnati contemporaneamente agenti divisa ed agenti in borghese, ha consentito di “studiare” i movimenti di alcuni soggetti da tempo sotto controllo. Un 41enne albanese e un ucraino di 22 anni, entrambi pluripregiudicati anche per reati in materia di stupefacenti, residenti fuori città, durante le operazioni che hanno interessato la zona Cairoli, sono stati fermati e sottoposti a perquisizione.

L’operazione ha consentito di bloccare i due soggetti prima che riuscissero a cedere alcune dosi di eroina di cui erano in possesso, scrupolosamente nascoste nei vestiti, già confezionate e pronte per lo spaccio. La droga è stata sequestrata, i due sono stati segnalati alla competente autorità e segnalati alla Divisione Anticrimine per l’adozione del provvedimento di rimpatrio con foglio di via obbligatorio.