Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Fanfare e gonfaloni per festeggiare la "città"

Ecco le iniziative in programma sabato e domenica per celebrare il riconoscimento ottenuto da Macerata. Luciani: "Eccellenze in vetrina"

15 giu 2022
marta palazzini
Cronaca
Il sindaco Sandro Parcaroli e il presidente del Consiglio,. Francesco Luciani
Il sindaco Sandro Parcaroli e il presidente del Consiglio,. Francesco Luciani
Il sindaco Sandro Parcaroli e il presidente del Consiglio,. Francesco Luciani
Il sindaco Sandro Parcaroli e il presidente del Consiglio,. Francesco Luciani
Il sindaco Sandro Parcaroli e il presidente del Consiglio,. Francesco Luciani
Il sindaco Sandro Parcaroli e il presidente del Consiglio,. Francesco Luciani

di Marta Palazzini

"Mettiamo in vetrina le nostre eccellenze e le nostre tradizioni". È stato presentato ieri il ricco cartellone di iniziative messe in campo dall’amministrazione comunale per celebrare il titolo di ‘città’ che è stato recentemente conferito a Macerata: una festa che è innanzitutto una cerimonia istituzionale. Domenica, alle 10.30, partirà dal Monumento ai caduti il corteo con la fanfara dei carabinieri, in piazza Garibaldi avverrà il passaggio dal vecchio gonfalone a quello ‘Città di Macerata’ e il corteo con il nuovo vessillo arriverà fino in piazza della Libertà, dove ci saranno i saluti istituzionali. La fanfara dei carabinieri sarà protagonista anche nel concerto di sabato, alle 21, sempre in piazza della Libertà e, nel corso della due giorni, ci sarà il concerto della banda dell’Aeronautica militare (domenica, alle 18 in piazza Mazzini) e quello della polizia a cavallo (domenica, alle 17, da piazza Pizzarello ai giardini Diaz). Il programma istituzionale si concluderà con la messa Corpus Domini, alle 18, in piazza Strambi. "La tradizione e la storia della nostra città saranno al centro della manifestazione, sarà un momento di valorizzazione del territorio, dal centro storico alle frazioni – ha sottolineato il sindaco Sandro Parcaroli –. C’è stata una grande mobilitazione del tessuto sociale e cittadino, questo significa che l’appuntamento è molto sentito. Abbiamo voluto regalare a Macerata un momento di rinascita, questo riconoscimento sarà un simbolo di unione per tutti i cittadini". L’appuntamento è stato curato e promosso dal presidente del consiglio comunale, Francesco Luciani. "Questa manifestazione per il Comune è a costo zero, perché è stato possibile realizzarla con i contributi da parte di persone, enti e sponsor che hanno voluto essere presenti alla manifestazione – ha spiegato Luciani –. Inizialmente avevamo in programma una sola giornata ma, viste le richieste, siamo saliti a due: abbiamo impiegato tre mesi per costruire questo pacchetto di iniziative, che avrà una cadenza annuale. Al corteo parteciperanno tutte le associazioni del territorio, seguiranno 50 bambini con le bandiere del nuovo gonfalone. Un’adesione così ampia a un’iniziativa non l’avevo mai vista: parteciperanno ben tre fanfare, una cosa più unica che rara. Inoltre abbiamo fatto di tutto per portare le frecce tricolori ma, per motivi di contingenza, non è stato possibile averle". "Questa festa sintetizza perfettamente il programma elettorale del sindaco Parcaroli: ’Una città in cui amerai vivere e lavorare’ – ha concluso l’assessore Andrea Marchiori –. Tutti hanno dato il loro contributo affinché l’iniziativa potesse essere organizzata al meglio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?