Festa della trebbiatura e del folklore fino a domenica nel quartiere San Giuseppe

La 25esima festa della trebbiatura e del folklore a Cingoli offre piatti tradizionali e spettacoli culturali. Programma culinario e d'intrattenimento fino a domenica, con commedia dialettale e novità musicale. Orchestre e assaggi di prodotti tipici completano l'evento.

Festa della trebbiatura e del folklore  fino a domenica nel quartiere San Giuseppe

Festa della trebbiatura e del folklore fino a domenica nel quartiere San Giuseppe

Frascarelli e polenta al sugo di papera, maccarù de ‘o batte, oca arrosto: queste sono alcune delle proposte gastronomiche all’insegna dei sapori d’una volta, dedicate ai quattro giorni della 25esima festa della trebbiatura e del folklore ("Alla scoperta delle tradizioni") organizzata a Cingoli, da domani a domenica nell’area del quartiere San Giuseppe, dal Gruppo folkloristico "Balcone delle Marche". Fino a sabato il programma culinario e d’intrattenimenti avrà inizio alle 19.30, domenicaalle 12,30. Nella prima serata, alle 21.15 il Gruppo rappresenterà la commedia dialettale "Era mejo du’ grugni" di Mary Ciccarelli; la seconda si annuncia dalle 22.30 con una stimolante novità: "I giovani ieri e oggi", un’ideazione del Gruppo giovanile del sodalizio, articolata in un itinerario musicale con avvìo da come ci si divertiva una volta, poi una prosecuzione interlocutoria fino alle tendenze attuali, dal saltarello allo "Zompa party", dj Tax e Mattia Mogetta. Dalle 21 di sabato, musica con l’orchestra "Paradise". E dopo la rievocazione della trebbiatura (17,30) assaggi gratuiti di prodotti tipici.

Gianfilippo Centanni