"Finalmente sono cittadina italiana"

Manana Siprasvili, georgiana, ha ottenuto la cittadinanza italiana a Recanati, coronando il suo legame con l'Italia e il marito italiano. Docente di italiano in Georgia, promuove la cultura italiana nel suo paese.

"Finalmente sono cittadina italiana"

"Finalmente sono cittadina italiana"

Ha giurato davanti al Sindaco di osservare la costituzione e le leggi della Repubblica italiana, giovedì scorso, Manana Siprasvili, georgiana, coronando un altro dei suoi sogni: diventare a tutti gli effetti cittadina italiana. "Ho sempre ritenuto l’Italia la mia seconda patria da quando ho cominciato a studiare italiano all’Università di Tbilisi, capitale della Georgia". In Italia l’ha portata l’amore per la cultura, l’arte e le bellezze di questo nostro paese dove ha conosciuto il marito, il recanatese Roberto Sabbatini, con cui si è sposata nell’aprile 2019. La loro è una storia d’amore nata sotto la Torre del Passero Solitario quando Manana era ospite del Campus L’Infinito. Infatti, come coordinatrice del Centro culturale italiano e insegnante di lingua italiana all’Università del suo paese ha accompagnato più volte i suoi studenti in Italia stringendo accordi con la scuola per stranieri prima a Camerino e poi al Campus Infinito a Recanati. "In Georgia c’è molto interesse per l’Italia che sentiamo vicina a noi per cultura, storia e arte e per questo ho iniziato ad insegnare l’italiano ai miei connazionali all’università. Siccome non avevamo tanti libri e manuali tradotti in georgiano, ho realizzato una piccola biblioteca e abbiamo fondato un centro culturale italiano che oggi conta oltre 4 mila volumi. Ho pubblicato anche un manuale come libro di testo che è stato adottato nelle Università e nei vari centri di studio. Anche chi viene in Italia se lo porta con sé. Abbiamo anche pubblicato un libro di grammatica con le frasi di uso più comune". Manana ora vive felicemente a Recanati ma ogni tanto ritorna nel mio paese perché continua a mantenere rapporti con l’università "e a far amare l’Italia ai miei studenti".