Gattinoni in passerella Moda, sfila la creatività degli studenti marchigiani

Serata clou di Fly Marche, in tanti al Lanciano Forum di Castelraimondo. Applausi per le creazioni di Mariotto. Dominella: "L’ecosostenibilità è il futuro".

Gattinoni in passerella  Moda, sfila la creatività  degli studenti marchigiani
Gattinoni in passerella Moda, sfila la creatività degli studenti marchigiani

Hanno sfilato le scuole di moda marchigiane, il brand Frida Kiza, lo stilista Guillermo Mariotto e la nota maison Gattinoni, sabato, per la serata clou di Fly Marche, manifestazione che da giovedì a ieri ha portato l’haute couture a Castelraimondo. Sulla passerella, allestita a Borgo Lanciano, top model dall’Italia e dall’estero con capi di grande pregio all’insegna dell’ecosostenibilità. I primi a sfilare sono stati gli abiti realizzati da tre scuole di moda marchigiane: Poliarte Design dell’Accademia di Belle Arti di Ancona, l’istituto professionale Milani di Fabriano sezione moda e l’istituto di istruzione superiore Fermi-Sacconi-Ceci di Ascoli. A seguire, le creazioni del brand marchigiano Frida Kiza, marchio della designer italo burundese Fabiola Manirakiza (fondato nel 2016, con sede a Fabriano, nel 2021 è approdato alla Fashion Week a Roma partecipando ad Altaroma). Dopo la premiazione delle scuole partecipanti, è stata la volta di Mariotto e Gattinoni con la collezione Recycle. "Avere nomi di questa portata all’anno zero della manifestazione è un grande segnale per il futuro", ha spiegato Marco Bruschini, direttore dell’Atim (Agenzia Marche per il turismo e internazionalizzazione). Sulla stessa lunghezza d’onda il coordinatore di Marche Outdoor, Alberto Mazzini: "Fly Marche è la prima occasione per attirare il turismo tramite le sfilate di moda". Ciliegina sulla torta, la presenza di Gattinoni e del suo presidente Stefano Dominella, figura di spicco nel settore. "Per me è un ritorno a casa – ha affermato Dominella (nato ad Ancona, ndr) –. Ho portato la prima sfilata di alta moda di Guillermo Mariotto, che per anni ha diretto l’ufficio stile della Gattinoni e ancora oggi collabora con noi. Quindi sono doppiamente felice, si tratta di una chicca e di un progetto per il 2024 a cui tengo molto. Abbiamo chiuso la sfilata con due capi d’eccezione, due vestiti dal grande volume (4 metri di diametro) e dalla grande sostenibilità. L’ecosostenibilità è il futuro della moda". Alla presenza della madrina dell’evento Laura Barth, la serata è proseguita con la cena di gala. Buona affluenza di pubblico anche al Lanciano Forum, dove da giovedì sono in mostra artigiani e produttori enogastronomici, in collaborazione con Confartigianato Imprese. Soddisfatto il consigliere regionale Renzo Marinelli: "Abbiamo avuto qui a Castelraimondo nomi che hanno dato lustro alla città e al territorio, ma a me quello che mi ha emozionato di più è stato vedere i ragazzi delle scuole di moda protagonisti". Ieri Fly Marche si è conclusa con gli stand del Lanciano Forum.