Gli studenti del classico scoprono l’archeologia

Liceo classico di Macerata: classe 1^ C dedicata all'archeologia all'aria aperta per una settimana con supporto di esperti e università locale.

Gli studenti del classico scoprono l’archeologia

Gli studenti del classico scoprono l’archeologia

L’anno scolastico è terminato ormai da diversi giorni, ma per alunne ed alunni della classe 1^ C, ad indirizzo ’comunicazione’, del liceo classico di Macerata c’è una coda di lezioni all’aria aperta: un’intera settimana dedicata all’archeologia. L’iniziativa, che svolge con il supporto della Direzione regionale dei musei e della cattedra di Archeologia classica dell’Università di Macerata, fa parte di un progetto didattico del liceo ’Leoaprdi’, coordinato dalla docente di latino e greco Raffaella Lattanzi, cui collabora la collega di italiano e storia Laura Perugini. Per cinque giorni consecutivi (fino a domani) i giovani liceali vivono dal di dentro le atmosfere dell’antica Urbs Salvia, partecipando alle attività in corso all’interno del vasto Parco Archeologico. L’intera classe assiste alle operazioni di scavo in corso, prendendo conoscenza delle tecniche e degli strumenti. Poi a gruppi, gli studenti seguono le operazioni di ripulitura dei reperti, la classificazione dei materiali, fino alla completa catalogazione informatizzata dei manufatti. Una ’full immersion’ per dare completezza sul campo ad una parte del corso di studi.