Gomme squarciate fuori dall’ospedale

Una donna di Civitanova ha trovato le gomme della sua auto spaccate dopo averla lasciata in un parcheggio. Sospetta di un gesto vandalico e ha sporto denuncia. Potrebbe essere stata vittima di una truffa comune nei parcheggi dei centri commerciali.

Va all’ospedale a trovare un’amica ricoverata e quando esce e va a recuperare la macchina che aveva lasciato al parcheggio la trova con due gomme a terra, spaccate. Brutti momenti per una cinquantenne civitanovese, residente a Santa Maria Apparente, che non ha potuto fare altro che abbandonare il veicolo sulla piazzole di sosta e chiamare i familiari per farsi recuperare. Ieri mattina è tornata di nuovo al parcheggio, insieme al gommista che le ha confermato che i suoi pneumatici erano stati forati con una lama. Un gesto vandalico che la donna non si è saputa spiegare. Sporgerà denuncia. Ai carabinieri spiegherà anche che, prima della sosta in ospedale, aveva fatto tappa presso uno store del complesso commerciale del rione Fontanelle. E non è escluso che il fatto possa essere avvenuto qui è che lei sia riuscita a percorrere il tratto di strada verso l’ospedale prima che le gomme si sgonfiassero del tutto. Anche perché una delle classiche truffe ai danni di automobilisti si verifica spesso nei parcheggi dei centri commerciali, dove i balordi tagliano le gomme alle auto parcheggiate e poi, quando il proprietario torna e le trova a terra, si propongono per aiutare con l’unico obiettivo di distrarlo per rubare borse e portafogli.