CHIARA GABRIELLI
Cronaca

Guiderà il collegio sindacale Apm: scelto Quarchioni

Sul commercialista voluto da sindaco e Lega c’è l’accordo della maggioranza. Scompare la figura dell’amministratore delegato: nessuno al posto di Piergiacomi.

Guiderà il collegio sindacale  Apm: scelto Quarchioni

Guiderà il collegio sindacale Apm: scelto Quarchioni

di Chiara Gabrielli

Apm, confermata la nomina del commercialista Stefano Quarchioni a presidente del collegio sindacale: voluto dal sindaco Sandro Parcaroli e dalla Lega, su di lui in maggioranza c’è stato subito accordo. Sparisce, almeno per il momento, la figura dell’amministratore delegato, ricoperta fino ad ora da Giorgio Piergiacomi. Si è optato quindi per lo scenario che prevede una sola figura al vertice, e cioè quella dell’attuale presidente Gianluca Micucci Cecchi: in capo a lui le deleghe che erano dell’amministratore delegato. Gli altri membri del collegio sindacale sono Fabio Del Gobbo (espresso da Fratelli d’Italia) e Stefania Morresi. Il consiglio d’amministrazione invece sarà da rinnovarsi tra un anno. L’altro ieri il cda Apm e ieri l’assemblea dei soci, insieme con l’intesa raggiunta sulle nomine, segnano la fine dell’era Piergiacomi (durata sei anni) e chiudono un periodo complicato per la partecipata, che ha dovuto fare i conti prima con la pandemia e poi con gli effetti economici del conflitto russo-ucraino.

Dalla minoranza, c’è chi fa notare i tira e molla degli ultimi giorni e non rinuncia all’ironia: "Si consuma proprio in questi giorni qualche ulteriore travaglio nella maggioranza dove il sindaco pareva volesse nominare a fianco del presidente Micucci Cecchi un amministratore delegato – fa notare Ninfa Contigiani, consigliera d’opposizione e segretaria Pd –. L’attuale, Piergiacomi, è in uscita oramai e in un primo momento sembrava dovesse diventare presidente del collegio sindacale. Passano un po’ di giorni e si fa avanti invece un nuovo scenario. In vista anche della scadenza non lontana (un anno appena) del cda, pare che il sindaco, con i soliti borbottii che qualche volta sono stati veri e propri botti da parte dei partiti della sua maggioranza, sia dovuto andare verso un’altra soluzione che vedrebbe Piergiacomi non sostituito e far prendere a Quarchioni la presidenza del collegio. Commercialista il secondo, fresco di ruolo assunto proprio stamattina (ieri), commercialista il primo che torna alla sua professione".

Detto ciò, in questa scacchiera, "dove, a differenza che nel gioco reale, i pezzi si muovono con qualche intercambiabilità – incalza Contigiani –, ciò che sembra rimanere come un elemento ben stabile è la provenienza di tutte le figure apicali dell’Apm dall’appartenenza al Rotary. Al Club maceratese infatti risultano iscritti il sindaco detentore, almeno formalmente, del potere di nomina, il presidente Micucci Cecchi, il direttore Stefano Cudini, il possibile nominato Stefano Quarchioni, nonché lo stesso Piergiacomi che sta chiudendo la sua esperienza. Senza che ce ne fossimo accorti, pare che proprio a Macerata sia stata finalmente attivata la nostra Ena, l’École nationale d’administration d’oltralpe, la storica Scuola nazionale di amministrazione dedicata alla formazione e al reclutamento del personale dell’alta funzione pubblica".