Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

"I nostri piccoli sono a rischio"

Nel video lanciato dall’associazione "Un battito d’ali" i genitori si alternano per spiegare la situazione "che rischia di mettere in pericolo tanti bambini". "Una delle nostre battaglie va avanti da quasi due anni – dicono nel video che sta diventando virale sui social e in rete – e coinvolge non solo i nostri figli ma anche tutti quei bambini con sospetti problemi cardiaci. Abbiamo segnalato più e più più volte il grave problema delle liste di attesa all’ospedale e alla Regione. Dopo essere state chiuse per più di un anno sono state riaperte ma nessun bambino può essere visitato prima del 2024. Questo per un bimbo cardiopatico o con sospetti problemi al cuore vuol dire rivolgersi a centri fuori regione, quando potremmo fare tutto questo qui in un reparto che deve solo essere messo nelle condizioni di lavorare". La portavoce del comitato, Valentina Felici, ha spiegato al Carlino che "mancano cardiologi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?